Colle Croce di Ferro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Colle Croce di Ferro
Colle croce di ferro vers valsusa.jpg
Il versante valsusino del colle
Stato Italia Italia
Regione Piemonte Piemonte
Provincia Torino Torino
Località collegate Bussoleno
Usseglio
Altitudine 2 546 m s.l.m.
Coordinate 45°11′18.31″N 7°08′45.16″E / 45.188419°N 7.145877°E45.188419; 7.145877Coordinate: 45°11′18.31″N 7°08′45.16″E / 45.188419°N 7.145877°E45.188419; 7.145877
Infrastruttura sentiero
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Colle Croce di Ferro
Colle Croce di Ferro

Il Colle Croce di Ferro (2.546 m s.l.m.) è un valico alpino delle Alpi Graie che collega la Valle di Susa con la Valle di Viù. Amministrativamente è al confine tra i territori comunali di Bussoleno e di Usseglio.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il valico si apre tra il Monte Palon (a ovest) e la Costa Fenera (2.617 m, a est). Sul versante valsusino domina il vallone del Rio Moretta mentre le acque che scendono verso nord sono convogliate nel Lago di Malciaussia dal Rio Croce di Ferro.[1]

Una casermetta poco lontano dal colle fu la sede, nell'estate del 1944, del comando della formazione partigiana 4ª Divisione Alpina GL Stellina "Stellina". A pochi metri di distanza in un altro vecchio edificio ristrutturato è stato allestito il rifugio Ravetto, gestito da privati.

Secondo la classificazione orografica SOIUSA il colle separa il Nodo del Rocciamelone dalla Cresta Lunella-Arpone, i due sottogruppi che compongono il Gruppo del Rocciamelone.[2]

Escursionismo[modifica | modifica wikitesto]

Per il colle transita la tappa della GTA che collega Mompantero a Usseglio. Dal punto di valico per un ampio crinale erboso-detritico è possibile raggiungere il Monte Palon.

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carta Tecnica Regionale raster 1:10.000 (vers.3.0) della Regione Piemonte - 2007
  2. ^ Sergio Marazzi, Atlante Orografico delle Alpi. SOIUSA, Pavone Canavese, Priuli & Verlucca, 2005.