Cienfuegos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Cienfuegos (disambigua).
Cienfuegos
comune
(ES) Cienfuegos
Cienfuegos – Stemma
Cienfuegos – Veduta
Veduta della Cattedrale
Localizzazione
StatoCuba Cuba
ProvinciaCienfuegos
Territorio
Coordinate22°08′44″N 80°26′11″W / 22.145556°N 80.436389°W22.145556; -80.436389 (Cienfuegos)
Altitudine25 m s.l.m.
Superficie333 km²
Abitanti163 824 (2004)
Densità491,96 ab./km²
Altre informazioni
Linguespagnolo
Cod. postale55100–55500
Prefisso43
Fuso orarioUTC-5
TargaCF
Nome abitanti(ES) cienfuegueros/as
Cartografia
Mappa di localizzazione: Cuba
Cienfuegos
Cienfuegos
UNESCO white logo.svg Bene protetto dall'UNESCO
Il centro storico di Cienfuegos
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
DirkvdM cienfuegos palacio de valle.jpg
TipoCulturali
Criterio(ii) (iv)
PericoloNon in pericolo
Riconosciuto dal2005
Scheda UNESCO(EN) Urban Historic Centre of Cienfuegos
(FR) Scheda

Cienfuegos è una città che si trova sulla costa meridionale dell'isola di Cuba, capoluogo dell'omonima provincia. Si trova a circa 250 chilometri dalla capitale L'Avana ed ha una popolazione di circa 150.000 abitanti. La città è soprannominata La Perla del Sur e risalta rispetto alle altre per il suo stile ibrido tra il gusto architettonico francese del XIX secolo e lo stile caraibico.

La città sorge in fondo ad una baia, all'ingresso della quale si trova la fortezza di Jagua (nome completo: Castillo de Nuestra Señora de los Angeles de Jagua), costruita nel 1745 come protezione dai pirati dei Caraibi.

Il suo territorio è diviso in due zone: la zona centrale, in cui si trovano il Prado e il Parque Martí, dichiarato monumento nazionale e Punta Gorda, un piccolo territorio che taglia la baia, caratterizzato dalla presenza di numerosi palazzi in stile eclettico risalenti all’inizio del XX secolo. In omaggio all’indipendenza del paese e ai suoi caduti il centro ospita l’Arco di Trionfo, un’opera architettonica riconosciuta a livello mondiale, in quanto elemento di grande rilevanza storico-culturale e innalzato volontariamente dagli operai di Cienfuegos. I dintorni di Cienfuegos conservano alcuni importanti siti naturali a balneari come le Cascate del Nicho, un’area naturale posizionata nella Sierra de Escambray all’interno del Parque Natural Topes de Collantes, la Playa Rancho Luna, situata a 18 chilometri a sud della località e caratterizzata dalla presenza di circa 30 punti di immersione non lontani dalla costa e la Baia di Cienfuegos, ubicata a sud della città. [1]

Cienfuegos è uno dei principali porti di Cuba, principalmente attivo nel commercio di zucchero, caffè e tabacco.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Quando gli spagnoli giunsero qui la regione, chiamata Cacicazgo de Jagua, era abitata da popolazioni indigene. La città di Cienfuegos venne fondata il 22 aprile 1819 da immigranti francesi provenienti da Bordeaux e dalla Louisiana, guidati da Don Louis D'Clouet. Il nome originario della città fu Fernardina de Jagua, in onore di Ferdinando VII di Spagna. La città crebbe fino a diventare uno dei principali centri cubani alla fine del XIX secolo. In questo periodo il nome venne mutato in Cienfuegos (letteralmente "Cento fuochi") in onore di un governatore spagnolo di Cuba della fine del secolo.

Il centro storico di Cienfuegos è stato inserito nel 2005 nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO per il suo valore storico e culturale. Esso contiene sei edifici risalenti alla prima metà del XIX secolo, 327 alla seconda metà e 1188 risalenti al XX secolo. È il luogo caraibico con il più alto numero di edifici neoclassici.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Tra i mesi di agosto e settembre si celebra il Carneval de Cienfuegos e il Festival Bianual de Benny Moré, evento dedicato al rinomato musicista cubano nato a Las Lajas. In suo onore è stato inoltre allestito il Museo Benny Moré. [2]

Attrazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Castillo de Nuestra Señora de los Ángeles de Jagua (fortezza)
  • Arco de Triunfo (l'unico arco di trionfo di Cuba)
  • Cathedral de la Purísima Conception (cattedrale costruita fra il 1833 e il 1869)
  • Delfinario
  • Jardín Botánico Soledad de Cienfuegos (un giardino botanico di 97 ettari)
  • Museo Provincial (Museo delle porcellane e dell'arredamento)
  • Palacio de Valle (costruito in stile neogotico fra il 1913 e il 1917)
  • Palmira Yorubá Pantheon (museo del sincretismo religioso afro-cattolico)
  • Parque José Martí
  • Teatro dell'Opera Tomàs Terry costruito nella seconda metà del XIX sec. nel 1890 : particolarmente interessanti i mosaici di facciata eseguiti dalla ditta Salviati di Venezia

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ViaggiareCuba, Cienfuegos, su viaggiarecuba.com. URL consultato il 2 febbraio 2022.
  2. ^ ViaggioaCuba.com, Qual è il periodo migliore per andare a Cienfuegos?, su viaggioacuba.com. URL consultato il 2 febbraio 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN132628730 · LCCN (ENn88080919 · GND (DE4540917-1 · J9U (ENHE987007564798205171 · WorldCat Identities (ENlccn-n88080919