Trinidad (Cuba)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Trinidad
comune
Trinidad – Veduta
Localizzazione
StatoCuba Cuba
ProvinciaSancti Spíritus
Territorio
Coordinate21°48′N 79°58′W / 21.8°N 79.966667°W21.8; -79.966667 (Trinidad)
Altitudine80 m s.l.m.
Superficie1 155 km²
Abitanti74 892 (2009 [1])
Densità64,84 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale62600
Prefisso+53-41
Fuso orarioUTC-5
Cartografia
Mappa di localizzazione: Cuba
Trinidad
Trinidad
Sito istituzionale
UNESCO white logo.svg Bene protetto dall'UNESCO
Trinidad e la Valle de los Ingenios
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Valle de los ingenios.jpg
TipoCulturali
Criterio(iv) (v)
PericoloNon in pericolo
Riconosciuto dal1988
Scheda UNESCO(EN) Trinidad and the Valley de los Ingenios
(FR) Scheda

Trinidad è una città cubana di circa 75.000 abitanti della provincia centrale di Sancti Spíritus. Insieme alla vicina Valle de los Ingenios è un sito indicato come Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO fin dal 1988. La località è soprannominata "Città Museo di Cuba" in virtù del gran numero di siti culturali e musei che conservano la storia locale come il Museo de Arquelogía Guamuhaya, il Museo de Historia, il Museo Romántico o il Museo Nacional de la Lucha contra Bandidos.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Trinidad fu fondata da Diego Velázquez de Cuéllar nel 1514 con il nome di Villa De la Santísima Trinidad. È una delle città meglio conservate di tutti i Caraibi, dall'epoca nella quale lo zucchero era il principale commercio in questi luoghi. Sono proprio i resti di quel periodo coloniale e schiavista, nel quale fiorì Trinidad, ad essere la principale attrazione dei visitatori e il motivo stesso del prestigioso riconoscimento che l'UNESCO ha conferito alla città e a tutta l'area circostante più direttamente interessata alla coltivazione della canna da zucchero (la Valle de los Ingenios). Oggi la voce principale dell'economia di questi luoghi è costituita dalla lavorazione del tabacco.

La parte più vecchia della città è quella meglio preservata ed è oggetto di visite turistiche da parte di tour organizzati. Al contrario, diverse zone al di fuori della parte più turistica, anche molto centrali, versano in stato di semi-abbandono e sono lo specchio di un disagio diffuso nella città e in tutto il Paese. Fuori dalla città c'è la famosa penisola di Ancón con una rinomata e ampia spiaggia di sabbia (Playa Ancón) sulla quale sorge un complesso turistico, fra i primi nati dopo la rivoluzione del 1959.

Natura[modifica | modifica wikitesto]

Tra le attrazioni naturali di rilievo si evidenzia la Valle de los Ingenios, classificata Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco e il Parco Naturale Topes de Collantes a soli 20 km da Trinidad. Il Salto del Caburní, la cascata principale, è il punto più conosciuto del parco.

La Sierra de Escambray, una catena montuosa localizzata nella parte centrale di Cuba, è un altro sito naturalistico e storico importante della zona. Presso uno dei suoi altopiani, Caballete de Casas, si situa il quartiere delle operazioni di Che Guevara del 1958. Il punto più alto della catena montuosa è il Pico San Juan.

I dintorni di Trinidad annoverano un numero consistente di spiagge tra cui Playa La Boca e Playa Ancón. [2]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Le celebrazioni della città sono numerose ed esaltano la storia e la tradizione locale. Tra esse sono degne di nota:

  • La Candelaria: festa di origine canaria che si svolge il 2 febbraio. Il centro di Trinidad in questo giorno ospita un grande mercato all’aria aperta caratterizzato da esposizioni artigianali e cibo locale cucinato al momento.
  • La Cruz de Mayo: una festività contadina durante la quale i trinitari percorrono in processione diversi luoghi religiosi al fine di, secondo la tradizione popolare, porre fine alla siccità.
  • Carnaval de San Juan: una festa celebrata il 23 giugno durante la quale le carrozze sfilano per il centro della città. [3]

Barrios[modifica | modifica wikitesto]

La municipalità è suddivisa nei seguenti barrios: Primero, Segundo, Tercero, Aguacate, Cabagán, Caracusey, Casilda, Guaniquical, Río de Ay, San Francisco, San Pedro e Táyaba.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

È possibile raggiungere Trinidad da L’Avana attraverso il Circuito Sur, passando per la città di Cienfuegos, dato che la città non dispone di un aeroporto proprio e la miglior opzione è volare a La Habana.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Oficina Nacional de Estadisticas, su one.cu. URL consultato il 5 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 26 febbraio 2011).
  2. ^ ViaggioaCuba, Trinidad, su viaggioacuba.com. URL consultato il 7 febbraio 2022.
  3. ^ ViaggioaCuba, Le migliori date per viaggiare a Trinidad, su viaggioacuba.com. URL consultato il 7 febbraio 2022.
  4. ^ Trinidad - Articolo su Trinidad a ViaggiareCuba realizzato in collaborazione con la scuola di turismo, su viaggiarecuba.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Trinidad street.jpg
Ingrandisci
Strade di Trinidad
Controllo di autoritàVIAF (EN237762754 · GND (DE4204918-0