Chumphon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chumphon
città minore
ชุมพร
Chumphon – Veduta
Chumphon agli inizi del Novecento in un quadro conservato nel museo cittadino
Localizzazione
StatoThailandia Thailandia
RegioneThailandia del Sud
ProvinciaChumphon
DistrettoMueang Chumphon
Territorio
Coordinate10°29′38″N 99°10′48″E / 10.493889°N 99.18°E10.493889; 99.18 (Chumphon)Coordinate: 10°29′38″N 99°10′48″E / 10.493889°N 99.18°E10.493889; 99.18 (Chumphon)
Altitudine12 m s.l.m.
Superficie21,10 km²
Abitanti33 166[1] (2012)
Densità1 571,85 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+7
Cartografia
Mappa di localizzazione: Tailandia
Chumphon
Chumphon
Sito istituzionale

Chumphon (in thailandese ชุมพร)[2] è una città minore (thesaban mueang) della Thailandia. Il territorio comunale occupa per intero il Sottodistretto Tha Taphao e parte di quelli di Bang Mak, Wang Phai, Na Thung, Tak Daet e Khun Krathing, facenti parte del Distretto Amphoe Mueang Chumphon, che è capoluogo della Provincia di Chumphon, nel gruppo regionale della Thailandia del Sud.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La città si affaccia sul Golfo di Thailandia, sulla costa orientale della Penisola malese in corrispondenza dell'istmo di Kra, che è la parte più stretta dell'intera penisola. È attraversata dal fiume Tha Thapao e altri corsi d'acqua minori. Ad ovest vi sono le prime alture della catena del Tenasserim, spina dorsale della penisola. La capitale Bangkok è 463 chilometri a nord di Chumphon. La città è considerata la porta d'ingresso al sud della Thailandia. La Strada Statale Phetkasem, che unisce Bangkok alla Malesia, si sdoppia alla periferia occidentale di Chumphon, dove parte la strada che attraversa l'istmo fino a Ranong e continua verso sud lungo il litorale del Mare delle Andamane.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Scritti di mitologia conservati nel Museo Nazionale di Bangkok riportano che nel 555 Chumphon era una delle 12 città tributarie della città-Stato corrispondente all'odierna Nakhon Si Thammarat. Per molto tempo fu la città alla frontiera nord del Regno di Nakhon Si Thammarat. La Legge dei tre emblemi emanata dal re di Ayutthaya Trailokanat nel 1454 riporta che Chumphon era una città di terzo livello ed era ai confini meridionali del regno. Nel 1916, durante il regno di Rama VI, Chumphon fu inglobata nel Monthon (divisione amministrativa siamese di quel tempo) di Surat Thani.[3]

La mattina dell'8 dicembre 1941, due navi da guerra giapponesi sbarcarono a Chumphon un battaglione e un reggimento di Fanteria dell'Esercito Imperiale Giapponese. Fu uno dei primi punti di incontro con le forze armate locali nell'invasione giapponese della Thailandia. Negli scontri a fuoco successivi, che ebbero fine nel pomeriggio con il cessate il fuoco concordato dai due governi, persero la vita alcuni thailandesi.[4]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Chumphon è il punto di partenza (insieme a Surat Thani più a sud) per i traghetti e gli aliscafi diretti alle isole di Ko Tao, Ko Samui e Ko Phangan, destinazioni turistiche di primaria importanza. Alla stazione ferroviaria locale si fermano i treni della linea meridionale della Ferrovia di Stato della Thailandia. La stazione degli autobus è situata lungo la strada statale; vi partono gli autobus per il sud e per il nord ed è importante per i collegamenti con la costa occidentale thailandese del mare delle Andamane. L'aeroporto di Chumphon si trova 30 chilometri a nord della città.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENn2004114313 · GND (DE7527075-4
Thailandia Portale Thailandia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Thailandia