Ko Samui

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ko Samui
เกาะสมุย
Koh Samui Lipa Noi2.jpg
Geografia fisica
Localizzazione Golfo di Thailandia
Coordinate 9°30′N 100°00′E / 9.5°N 100°E9.5; 100Coordinate: 9°30′N 100°00′E / 9.5°N 100°E9.5; 100
Arcipelago Mu Ko Samui
Superficie 7 km²
Geografia politica
Stato Thailandia Thailandia
Provincia Surat Thani
Distretto Ko Samui
Cartografia
Mappa di localizzazione: Tailandia
Ko Samui

[senza fonte]

voci di isole della Thailandia presenti su Wikipedia

Ko Samui (in lingua thai: เกาะสมุย, trascritto anche Koh Samui; trascrizione IPA: [kɔ̀ʔ samǔj]) è un'isola della Thailandia situata nell'estremità sud-occidentale del Golfo di Thailandia, 35 km a nord-est della città costiera di Surat Thani.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Si presume che l'isola fosse abitata già nel VI secolo da comunità di pescatori della penisola malese[1] e della Cina meridionale. Appare in una mappa cinese del 1687 con il nome malese Pulo Cornam. Mentre Ko significa isola in thailandese, il nome Samui potrebbe derivare dal termine malese Saboey, porto sicuro.[2]

Grazie alla rigogliosa vegetazione tropicale in cui è immersa, l'agricoltura è stata insieme alla pesca il maggior mezzo di sostentamento per i primi abitanti dell'isola per diversi secoli. Tuttora Samui esporta ingenti quantità di gomma naturale, cocco ed altri caratteristici frutti tropicali tra i quali spicca il durian,[2] conosciuto da molti nel sudest asiatico come il 're dei frutti'.[3]

Situata a circa 8 ore di barca dalla terraferma, i primi turisti ad arrivare a Samui furono gli hippy negli anni sessanta, che ne fecero una meta privilegiata quando l'isola non aveva strade ed era ancora incontaminata. A quel tempo, per attraversare l'isola si doveva camminare per 15 km nella giungla che ricopre Khao Pom, la montagna di 635 m che domina Samui. Una svolta per il turismo fu la strada costiera asfaltata che collega il porto di Nathon con il nord e l'est dell'isola, costruita nei primi anni settanta facendo saltare con la dinamite una parte della montagna che rendeva il passaggio impraticabile.[2]

Il turismo è diventato oggi il settore trainante di Samui; dopo l'introduzione dei traghetti di linea provenienti da Surat Thani, l'isola si è ampiamente sviluppata e sono state costruite imponenti infrastrutture.[2] Vi sono ora centri commerciali, un aeroporto internazionale e alcuni alberghi a cinque stelle; si trovano anche sistemazioni di ogni tipo, tra cui alcune spartane ed economiche. I principali centri turistici sono l'affollatissima Chaweng nel nord-est e la meno congestionata Lamai ad est. Le spiagge più tranquille si trovano nella costa meridionale. La parte centrale dell'isola è comunque rimasta nella sua forma originale, con la fitta giungla che copre la montagna.

La strada principale si snoda per 51 km attorno alla montagna, soprattutto lungo la costa. Il porto di attracco dei traghetti è Nathon, situata ad ovest, dove si trova la sede dell'amministrazione locale e l'ospedale pubblico. L'inarrestabile sviluppo urbanistico ha determinato un forte impatto ambientale e ha causato frequenti contrasti tra i residenti locali e i turisti ed investitori thailandesi e stranieri.[4]

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Alba in spiaggia

Ko Samui è la più importante tra le molte isole che compongono l'arcipelago chiamato Mu Ko Samui. Ad ovest dell'isola vi sono altre isole minori e scarsamente sviluppate che formano Il parco nazionale marino di Ang Thong, un piccolo arcipelago che fa parte di quello più grande di Samui.

Clima[modifica | modifica sorgente]

Secondo la classificazione dei climi di Köppen, Ko Samui ha un clima monsonico. La media delle temperature massime mensili varia dai 29 gradi di gennaio ai 32,6 di maggio. La media delle minime mensili varia dai 23,9 di dicembre ai 26,1 di aprile. Le maggiori precipitazioni si hanno nel mese di novembre, con una media mensile di 489,6 mm, mentre il mese più asciutto è febbraio, con una media di 57,8 mm.[5]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

L'isola copre la maggior parte della superficie del Distretto (amphoe) di Ko Samui, di cui fanno parte anche le isole del parco nazionale di Ang Thong ed altri isolotti minori. L'altro distretto insulare della Provincia di Surat Thani è quello della vicina Ko Pha Ngan, situata più a nord. Il distretto di Samui comprende i seguenti sottodistretti (tambon).

  1. Ang Thong
  2. Lipa Noi
  3. Taling Ngam
  4. Na Mueang
  5. Maret
  6. Bo Phut
  7. Mae Nam
Map of Tambon


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Joseph Bindloss, Wendy Taylor, Thailand's Islands and Beaches, Lonely Planet, 2004, p. 199. ISBN 1-74059-500-9.
  2. ^ a b c d (EN) Koh Samui History, samui.thaivisa.com
  3. ^ (EN) Lionel Bauer: Penang, Malaysia, and other places where to eat the best durians, durian.net
  4. ^ (EN) Danger in paradise, The Guardian.
  5. ^ (EN) Thai Meteorological Department - Weather Information for Ko Samui, worldweather.org

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]