Chrysanthellum indicum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Crisantello
Immagine di Chrysanthellum indicum mancante
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Asteridae
Ordine Asterales
Famiglia Asteraceae
Sottofamiglia Asteroideae
Tribù Heliantheae
Sottotribù Coreopsidinae
Genere Chrysanthellum
Specie C. indicum
Classificazione APG
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Tricolpate basali
(clade) Asteridi
(clade) Euasteridi II
Ordine Asterales
Famiglia Asteraceae
Sottofamiglia Asteroideae
Tribù Coreopsideae
Sottotribù Chrysanthellinae
Nomenclatura binomiale
Chrysanthellum indicum
DC, 1836
Sinonimi
  • Adenocarpum tuberculatum
    D.Don ex Hook. & Arn.
  • Chrysanthellum argentinum
    Ariza & Cerana
  • Chrysanthellum boliviense
    Sch.Bip.
  • Chrysanthellum weberbaueri
    I.C.Chung
  • Plagiocheilus erectus
    Rusby [1]
Nomi comuni

crisantello, camomilla d'oro

Il crisantello (Chrysanthellum indicum DC, 1836) è una pianta officinale della famiglia Asteraceae.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie è diffusa in America centrale e meridionale, Africa australe, Madagascar e nel subcontinente indiano.[2]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Sono state descritte 3 sottospecie:[2]

  • C. indicum subsp. indicum
  • C. indicum subsp. afroamericanum B.L.Turner
  • C. indicum subsp. mexicanum (Greenm.) B.L.Turner

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Per il loro contenuto in acido fenilpropenoico, flavonoidi e saponosidi gli estratti di C. indicum hanno documentate proprietà vasoprotettive e risultano efficaci nel trattamento di alcune patologie dermatologiche quali l'acne rosacea.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chrysanthellum indicum, in The Plant List.
  2. ^ a b c Chrysanthellum indicum, in Global Compositae Checklist.
  3. ^ Rigopoulos D, Kalogeromitros D, Gregoriou S et al, Randomized placebo-controlled trial of a flavonoid-rich plant extract-based cream in the treatment of rosacea, in J Eur Acad Dermatol Venereol 2005; 19(5): 564–568, DOI:10.1111/j.1468-3083.2005.01248.x.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica