Chiesa di San Filippo Neri all'Esquilino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 41°53′46.22″N 12°29′45.82″E / 41.896171°N 12.496062°E41.896171; 12.496062

San Filippo Neri all’Esquilino
Monti - S Filippo Neri.JPG
L'ingresso della chiesa
Stato Italia Italia
Regione Lazio
Località Roma
Religione Chiesa cattolica di rito romano
Diocesi Roma
Consacrazione 1842
Inizio costruzione 1827
Completamento 1829

La chiesa di San Filippo Neri all’Esquilino è una chiesa di Roma, nel rione Monti, in via Sforza.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Così l’Armellini, nel 1891, parlava di questa chiesa:

« Presso il monastero delle Oblate dette le Filippine, nella via Sforza vicino a Santa Maria Maggiore, sorge questa chiesoletta dedicata a San Filippo Neri. Il monastero ebbe origine da un conservatorio di fanciulle abbandonate istituito da un pio uomo, morto nel 1634, di nome Rutilio Brandi. La fabbrica dell’attuale chiesa fu cominciata nell' anno 1827 e gli altari vennero consecrati il giorno 30 dicembre del 1829 dall’arcivescovo Giacomo Sinibaldi. Il card. Giacomo Brignole consecrò poi la chiesa nel 1842. Vi sono tre altari, il maggiore è dedicato a San Filippo Neri: dietro l’abside vi è l’oratorio del monastero, che non è altro che la più antica chiesa di quel conservatorio; sull’altare vi è un quadro del Presepio. »
(Armellini, op. cit., p. 225)

L’ex monastero delle “filippine”, che ha il suo ingresso principale in via dei Quattro Cantoni, è oggi sede dell’Ufficio Roma 1 dell’Agenzia delle Dogane, mentre l’edificio di culto è una chiesa rettoria della parrocchia di San Martino ai Monti.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]