Chiesa della Graziella (Napoli)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa della Graziella
Facciata Bartolomeo.jpg
Facciata
Stato Italia Italia
Regione Regione-Campania-Stemma.svg Campania
Località CoA Città di Napoli.svg Napoli
Religione Cristiana cattolica di rito romano
Diocesi Arcidiocesi di Napoli
Stile architettonico barocco
Inizio costruzione 1737

Coordinate: 40°50′30.36″N 14°15′11.02″E / 40.841766°N 14.25306°E40.841766; 14.25306

La chiesa di Santa Maria delle Grazie detta più comunemente chiesa della Graziella è una delle chiese monumentali di Napoli; è ubicata in via San Bartolomeo, nella zona di Rua Catalana, all'incrocio con vico della Graziella.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa venne eretta nel 1737 al posto della platea del preesistente Teatro San Bartolomeo dall'architetto Angelo Carasale. Successivamente venne ceduta ai Padri Trinitari della Redenzione dei Cattivi.

In seguito all'interessamento dell' associazione culturale CERSIM la chiesa è stata riaperta al pubblico seppure la sua visita non sia ancora possibile regolarmente. In occasione delle messe che sono tenute a cadenza mensile e dei concerti da camera in essa organizzati, è possibile ritirare in chiesa gratuitamente un opuscolo pubblicato dal CERSIM che illustra la storia dell' edificio e degli oggetti di maggior rilievo artistico in essa contenuti; le opere pittoriche conservate sono da attribuire a Giuseppe Bonito e Nicola Maria Rossi.

Nelle sue immediate vicinanze si erge un altro storico tempio, la chiesa di Santa Barbara dei Marinai.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vincenzo Regina, Le chiese di Napoli. Viaggio indimenticabile attraverso la storia artistica, architettonica, letteraria, civile e spirituale della Napoli sacra, Roma, Newton Compton, 2004. ISBN 88-541-0117-6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]