Chiesa del Sacro Cuore di Gesù (Zocca)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa del Sacro Cuore di Gesù
Zocca - chiesa del Sacro Cuore di Gesù.jpg
StatoItalia Italia
RegioneEmilia-Romagna
LocalitàZocca
Indirizzovia Ines Monzoni[1]
Coordinate44°20′49.17″N 10°59′42.07″E / 44.346992°N 10.995019°E44.346992; 10.995019
Religionecattolica di rito romano
TitolareSacro Cuore di Gesù
Arcidiocesi Modena-Nonantola
Completamento1899

La chiesa del Sacro Cuore di Gesù è la parrocchiale di Zocca, in provincia di Modena ed arcidiocesi di Modena-Nonantola[1]; è sede del vicariato di Zocca.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1681 venne edificato a Zocca un oratorio dedicato a San Contardo; tale edificio venne realizzato anche grazie all'interessamento del duca di Modena cardinal Rinaldo d'Este[1].

Nel 1890 fu costituita una commissione con a capo l'allora parroco don Stradi il cui scopo era far erigere la nuova chiesa zocchese[1]; il terreno venne donato da tale Maria Mascagni e furono abbattute due case per far spazio alla realizzanda chiesa[1].
La prima pietra dell'attuale chiesa, disegnata dal modenese Carlo Barberi, venne posta il 26 agosto 1895[2] dall'arcivescovo di Modena Carlo Maria Borgognoni[1]; l'allora sindaco Alfonso Ronchi fece stanziare 10000 lire per completare l'edificio, il quale venne inaugurato il 31 dicembre 1899, mentre dal giorno dopo cominciarono a tenersi le funzioni[1].
Tuttavia, la chiesa poté dirsi completamente terminata solo nei primi anni del XX secolo dopo che il parroco don Paolo Bruni aveva chiesto l'aiuto anche della regina Margherita di Savoia e del ministro di Grazie, Giustizia e Culti[1]; la consacrazione venne impartita nel 1913[1].

Nel 1929 venne inaugurato il campanile, in cui erano state installate cinque quella campane fuse nel 1925 da Giovanni Cavani[3], e nello stesso anno la chiesa fu eretta a parrocchiale[1].

In seguito al terremoto del 2012 l'edificio fu sottoposto ad un intervento di restauro e di consolidamento[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Facciata[modifica | modifica wikitesto]

La facciata della chiesa, in stile neoromanico, è a capanna ed è caratterizzata da tre portali sovrastati ciascuno da una lunetta decorata a mosaico e da una bifora, da due lesene laterali, da due contrafforti centrali e da quindici archetti posti sotto la linea di gronda[1]; i suddetti mosaici delle lunette raffigurano Cristo Pantocratore, l'Agnello Mistico e Due colombe che si dissetano[1].

Interno[modifica | modifica wikitesto]

L'interno della chiesa è divisa in tre navate sulle quale si affacciano due cappelle laterali intitolate rispettivamente alla Madonna del Sacro Cuore e a San Giuseppe, e presenta una cupola[1]; al termine dell'aula vi è il presbiterio rialzato di due gradini e chiuso a sua volta dall'abside[1].
Opere di pregio qui conservate sono gli affreschi in stile bizantino e quelli in stile rinascimentale, realizzati tutti da Giacomo Gemmi[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o Chiesa del Sacro Cuore di Gesù <Zocca>, su Le chiese delle diocesi italiane, Conferenza Episcopale Italiana. URL consultato il 24 settembre 2020.
  2. ^ a b LA PARROCCHIA DEL SACRO CUORE, su terredicastelli.eu. URL consultato il 24 settembre 2020.
  3. ^ La Parrocchia di Zocca, su upzocca.it. URL consultato il 24 settembre 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]