Cellio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cellio
comune
Cellio – Stemma
Cellio – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Vercelli-Stemma.png Vercelli
Amministrazione
Sindaco Martino Valmacco (lista civica) dal 27-5-2013
Territorio
Coordinate 45°43′N 8°16′E / 45.716667°N 8.266667°E45.716667; 8.266667 (Cellio)Coordinate: 45°43′N 8°16′E / 45.716667°N 8.266667°E45.716667; 8.266667 (Cellio)
Altitudine 685 m s.l.m.
Superficie 10,05 km²
Abitanti 829[1] (31-12-2014)
Densità 82,49 ab./km²
Frazioni Agua, Allera, Arva, Baltegora, Bosco, Camo, Carega, Casaccia, Casa Resegotti, Cerchiera, Cosco, Crabia, Culagna, Forcola, Fronto, Maddalena, Mascherana, Merlera, Mollie, Sella, Tairano, Valmonfredo, Viganallo, Zagro
Comuni confinanti Borgosesia, Breia, Madonna del Sasso (VB), Quarona, Valduggia
Altre informazioni
Cod. postale 13024
Prefisso 0163
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 002038
Cod. catastale C450
Targa VC
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti celliesi
Patrono san Lorenzo
Giorno festivo 10 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cellio
Cellio
Sito istituzionale

Cellio (Cèj in piemontese) è un comune italiano di 829 abitanti della provincia di Vercelli in Piemonte.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nell'anno 187 a.C., divenuta Novara città romana, furono disseminati in tutto il territorio dei coloni (soldati veterani in buona parte), cui furono distribuite terre in abbondanza. Un Cilius o Coelius avrà avuto in sorte questi terreni, sui quali edificò la sua rustica abitazione; attorno ne sorsero altre, formando un casale, che prese il nome dal primo abitante. Cellio è nominato in una carta dell'11 ottobre 1601.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Chiesa di San Lorenzo (Cellio).

Chi giunge a Cellio da ogni parte della valle, nota immediatamente l'antica chiesa parrocchiale di San Lorenzo ed il maestoso campanile, il più alto della Valsesia. Numerosi gli edifici religiosi, sia nelle varie frazioni sia fuori dai centri abitati, vanno ricordati l'Oratorio di Sant'Anna ad Agua, l'Oratorio dell'Assunta ad Allera, Oratorio di Sant'Antonio Abate a Baltegora , l'oratorio di San Defendente a Bosco, l'Oratorio del nome di Maria a Casaccia la Chiesa di San Matteo a Carega, l'oratorio di Sant'Antonio a Cereto , l'Oratorio di San Rocco a Crabia, gli Oratori di San Marco e Sant' Antonio a Cosco, quello di San Secondo a Culagnae quello di Santa Maria Maddalena a Maddalena, l'oratorio di San Pietro a Mascherana, la Chiesa di San Bernardo a Merlera , l'Oratorio di San Fermo ad Orgianino, l'oratorio della Natività di Maria a Sella, l'oratorio dell'Annunciazione di Maria a Tairano, la Chiesa di San Gottardo a Valmonfredo, la Cappella di San Rocco e l'Oratorio di tutti i Santi a Viganallo, Oratorio dei Santi Fabiano e Sebastiano a Mollie , l'Oratorio di San Giovanni Battista a Zagro e l'oratorio di San Giacomo (Jacu Pitù).

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2014.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sito internet su Cellio

Controllo di autorità VIAF: (EN246796820
Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte