Carlo Bossi (vescovo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carlo Bossi
vescovo della Chiesa cattolica
BishopCoA PioM.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Vigevano
 
Nato1º aprile 1669, Milano
Ordinato presbitero10 luglio 1718
Nominato vescovo18 giugno 1731
Consacrato vescovo24 giugno 1731 dal cardinale Antonio Felice Zondadari
Deceduto7 ottobre 1753, Vigevano
 

Carlo Bossi (Milano, 1º aprile 1669Vigevano, 7 ottobre 1753) è stato un vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carlo Bossi, nacque a Milano, rampollo di una nobile famiglia patriziale cittadina.

Intrapresa la carriera ecclesiastica, il 18 giugno 1731 venne nominato vescovo di Vigevano e fin dall'inizio si preoccupò in prevalenza della formazione cristiana dei parrocchiani della diocesi, diffondendo il "Compendio della Dottrina Cristiana" del cardinale Roberto Bellarmino. Contemporaneamente, a Vigevano, completò la costruzione della chiesa dedicata a San Carlo Borromeo.

Durante il suo episcopato si ebbero notevoli rivolgimenti politici che portarono ad un drastico cambiamento nella politica amministrativa della diocesi di Vigevano: con il Trattato di Worms del 1743, infatti, la provincia vigevanese passò al Piemonte, compresa in quella di Novara. Fu l'ultimo vescovo milanese di questa diocesi.

Morì a Vigevano il 7 ottobre 1753.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]