Brigadiere capo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il brigadiere capo è il grado apicale dei sovrintendenti dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. Il brigadiere capo riveste la qualifica di ufficiale di Polizia Giudiziaria, mentre, per la Guardia di Finanza riveste anche la qualifica di Ufficiale di Polizia Tributaria.

Fino al 1995 il grado di brigadiere capo non esisteva.

Il distintivo di grado del brigadiere capo consiste di tre galloni argentati e di un binario argentato per i Carabinieri, ovvero dorato per la Guardia di Finanza.

Per accedere alla categoria dei sovrintendenti si partecipa ad un concorso interno bandito dall'amministrazione di appartenenza e si frequenta un corso presso la Scuola Sottufficiali della durata di tre/sei mesi, dove, alla fine dello stesso, si rivestirà il grado di Vice Brigadiere (ex livello 6°); dopo sette anni si verrà valutati per l'avanzamento al grado di Brigadiere ed ai successivi sette anni si andrà in valutazione per la promozione al grado apicale, che prevede sino a tre anni di valutazione (quindi anche un ritardo per rivestire il grado), e si verrà promossi al grado di Brigadiere Capo (ex livello 6°Bis).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerra