Bop till You Drop

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bop till You Drop
ArtistaRy Cooder
Tipo albumStudio
Pubblicazione1979
Durata39:56
GenereBlues rock
EtichettaWarner Bros.
ProduttoreRy Cooder
Ry Cooder - cronologia
Album precedente
(1978)
Album successivo
(1980)

Bop till You Drop è l'ottavo album di Ry Cooder ed è stato pubblicato nel 1979.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Little Sister (Doc Pomus, Mort Shuman) – 3:49
  2. Go home, girl (Arthur Alexander) – 5:10
  3. The very thing that makes you rich (makes me poor) (Sidney Bailey) – 5:32
  4. I think it's going to work out fine (Robert Lee McCoy, Sylvia McKinney) – 4:43
  5. Down in Hollywood (Cooder, Tim Drummond) – 4:14
  6. Look at Granny Run Run (Jerry Ragovoy, Mort Shuman) – 3:09
  7. Trouble, you can't fool me (Frederick Knight, Aaron Varnell) – 4:55
  8. Don't mess up a good thing (Oliver Sain) – 4:08
  9. I can't win (L. Johnson, C. Knight, Richardson) – 4:16

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

L'album, pubblicato l'11 luglio 1979, è il primo disco di musica pop registrato con tecnologia digitale.

Il brano "Down in Hollywood" è stato reinterpretato nel 1981 con il titolo di "E invece no" dal cantautore Edoardo Bennato che per esso ha realizzato anche il nuovo testo italiano.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica