Blow Up (The Primitives)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Blow up
ArtistaThe Primitives
Tipo albumStudio
Pubblicazione1967
Durata46:44
Dischi1
Tracce12
GenerePop
Beat
EtichettaPiper Club / ARC SA22; ristampa: Contempo NL 74067
The Primitives - cronologia
Album precedente
Album successivo
(2001)

Blow up (sottotitolo L'irresistibile complesso inglese dal magico suono) è un album del gruppo dei The Primitives, inglese di nascita ma italiano d'adozione, pubblicato a gennaio del 1967.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

È un disco che fa seguito ad un 45 giri uscito poche settimane prima e subito di gran successo, contenente la cover di un brano dei Young Rascals, I Ain't Gonna Eat My Heart Anymore, a cui Sergio Bardotti e Luigi Tenco hanno scritto un testo in italiano, intitolato Yeeeeeeh!: questa diventa una di quelle canzoni che segnano un'epoca, in questo caso gli anni sessanta del beat italiano, e da essa non si può prescindere quando si traccia la storia di questo genere musicale.
Ma è tutto il disco Blow up che colpisce, per l'abilità tecnica dei quattro ragazzi inglesi, che si mettono in evidenza nelle proprie canzoni (è contenuto nell'album anche Every Minute of Every Day, 45 giri uscito in Inghilterra l'anno prima) ed anche come esecutori di cover: la loro versione di Gimme Some Lovin' degli Spencer Davis Group, la band del giovanissimo Steve Winwood, non ha nulla da invidiare alla versione originale.
Il disco è molto vario dal punto di vista stilistico, e spazia dal beat al rock and roll, dal rhythm'n'blues di Gira gira (cover di Reach out I'll Be There dei Four Tops al rock duro di L'ombra di nessuno (cover di Standing in the Shadows of Love, sempre dei Four Tops).
La copertina raffigura una foto dei 4 ragazzi con il bassista Jay con una scopa in mano; la foto è riprodotta in vari formati sovrapposti, su sfondo rosso.
La produzione del disco è di Alberico Crocetta, mentre gli arrangiamenti sono degli stessi Primitives.
Il disco, stampato dalla Piper Club (distribuita dalla ARC, casa discografica satellite della RCA Italiana è stato ristampato nel 1989 dalla Contempo.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Gimme Some Loving (Steve Winwood) - 4:18
  2. L'ombra di nessuno (Standing in the Shadows of Love) (testo italiano di Giuseppe Cassia; testo e musica originale di Dozier-Holland) - 2:58
  3. No Response (Andersen) - 3:05
  4. Johnny no (Thunder'n lightnin') (testo italiano di Luigi Tenco e Sergio Bardotti; testo e musica originale di Hoyt Axton) - 3:08
  5. Cara Lin (Feldman-Goldstein-Gotteher) - 3:30
  6. Yeeeeeeh! (I Ain't Gonna Eat My Heart Anymore) (testo italiano di Luigi Tenco e Sergio Bardotti; testo e musica originale di Pamela Sawyer e Lori Burton) - 3:10
Lato B
  1. Gira, gira (Reach Out I'll Be There) (testo italiano di Giuseppe Cassia; testo e musica originale di Dozier-Holland) - 3:07
  2. Every Minute of Every Day (Catana-Trimachi) - 2:15
  3. Mister Haertache (Jay Roberts) - 2:17
  4. Ma beata te (Giuseppe Cassia/Jay Roberts) - 3:07
  5. Sookie, Sookie (Don Covay) - 2:49
  6. Mohair Sam (Charlie Rich) - 2:42

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica