Bilibino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bilibino
località abitata
Билибино
Bilibino – Stemma
Bilibino – Veduta
Localizzazione
StatoRussia Russia
Circondario federaleEstremo Oriente
Soggetto federaleFlag of Chukotka.svg Čukotka
RajonCoat of Arms of Bilibino (Chukotka).png Bilibinskij
Territorio
Coordinate68°03′24″N 166°27′29″E / 68.056667°N 166.458056°E68.056667; 166.458056 (Bilibino)Coordinate: 68°03′24″N 166°27′29″E / 68.056667°N 166.458056°E68.056667; 166.458056 (Bilibino)
Altitudine274 m s.l.m.
Superficie18 km²
Abitanti5 292 (2018)
Densità294 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale689450
Prefisso+7 42738
Fuso orarioUTC+12
Cartografia
Mappa di localizzazione: Distretto Federale dell'Estremo Oriente
Bilibino
Bilibino
Sito istituzionale

Bilibino (in russo: Билибино?) è una città della Russia del Circondario autonomo di Čukotka, nell'Estremo Oriente russo, capoluogo del Bilibinskij rajon. Fino al 1956 la città si chiamava Karal'vejem.

Posizione geografica[modifica | modifica wikitesto]

La città si trova nel punto dove il fiume Karal'veem (in russo: Каральвеем) sfocia nel fiume Bol'šoj Kepreveem (in russo: Большой Кепервеем).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Anno Abitanti
1959 635
1970 10 693
1979 12 711
1989 15 558
2002 6 181
2009 5 453
2018 5 292

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Produzione di energia[modifica | modifica wikitesto]

Nella città si trova la centrale elettronucleare Bilibinskaja della RosEnergoAtom[2] la quale è l'unica al mondo costruita sul permafrost[3] e oltre il Circolo polare artico; la potenza della centrale è di 48 megawatt.[4]

Industria estrattiva[modifica | modifica wikitesto]

La città è un centro minerario nel bacino del fiume Kolyma, nei suoi pressi si trovano i siti minerari "Bilibino" e Rudnik Karal'veem(a 18 km da Bilibino) dove vengono estratti principalmente l'oro e il rame, il tufo vulcanico. Nella città si trova Bibibinskij GOK dove vengono estratti i metalli preziosi (l'oro, l'argento, il platino) dai giacimenti del distretto cittadino.

Rudnik Karal'veem[modifica | modifica wikitesto]

Il giacimento è stato scoperto nel 1957. Nel 1996 sono cominciati i primi lavori d'estrazione sotterranea d'oro. Nel 2002 nella miniera sono stati estratti 386 kg d'oro.[5] La miniera è passata sotto il controllo di milionario israeliano di origine russe Lev Leviev e la sua Leviev Group[6] nel febbraio 2005.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La località è servita dall'aeroporto di Keperveem situato a 32 km da Bilibino[7] che effettua voli di linea verso Pevek (250 km), Anadyr' (653 km) e Magadan; l'aeroporto è una filiale della compagnia aerea russa Čukotavia.

L'area non dispone di strade usabili tutto l'anno, persino il percorso che conduce all'aeroporto consiste di una strada sterrata[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN149085456 · LCCN (ENn95061324 · WorldCat Identities (ENn95-061324
Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia