Ben Folds

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ben Folds
Benfolds.jpg
Ben Folds durante un concerto
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Pop
Geek rock
Soft rock
Rock
Periodo di attività 1988 – in attività
Album pubblicati 4 (Ben Folds Five)
5 (Ben Folds)
Studio 4 (Ben Folds Five)
6 (Ben Folds)
Live 1 (Ben Folds)
Raccolte 0
Sito web

Benjamin Scott Folds (Winston-Salem, 12 settembre 1966) è un pianista e cantautore statunitense.

Ha raggiunto il successo col trio rock dei Ben Folds Five, e dopo il loro scioglimento ha iniziato una fortunata carriera solista. Suo fratello minore, Chuck ha formato un gruppo musicale con Steve Williard e Tim Poole chiamandolo "Chuck Folds Five", con chiaro riferimento al famoso trio del fratello.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

Ben iniziò a suonare mentre frequentava le scuole superiori, alternandosi fra piano, batteria e basso. Nel 1988 assieme all'amico Jay Pichardo si unisce ai Majosha, come bassista. Dopo alcuni dischi rimasti senza grande successo e numerosi concerti in ambito universitario nel 1990 il gruppo si sciolse e Ben si unì in maniera discontinua ad altri complessi, fino a che nel 1994 formò i Ben Folds Five.

Ben Folds Five[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ben Folds Five.

I Ben Folds Five sono un trio con Ben al piano, Robert Sledge al basso e Darren Jessee alla batteria, senza un chitarrista. Il gruppo ottiene un buon successo con il debutto omonimo del 1995 e il successivo Whatever and Ever Amen. A questi due dischi faranno seguito la raccolta di B-sides Naked Baby Photos, e nel 1999 il terzo e ultimo disco The Unauthorized Biography of Reinhold Messner, prima di sciogliersi nel 2000.

Carriera solista[modifica | modifica wikitesto]

Lasciatosi alle spalle il vecchio gruppo, Ben ha inciso nel 2001 il suo primo album solista Rockin' the Suburbs. Dopo aver inciso un disco live intitolato Ben Folds Live, Folds ha pubblicato nel 2005 il suo secondo lavoro Songs for the Silverman in cui si evidenziano anche influenze sia dei Beatles che dei Beach Boys. Nel 2006 ha curato la colonna sonora del film La gang del bosco. A fine 2008 è uscito il suo quinto lavoro in studio, Way To Normal. Il 28 settembre 2010 Ben Folds ha pubblicato un nuovo album, Lonely Avenue, che si caratterizza per la stretta collaborazione con Nick Hornby, autore dei testi delle undici tracce del disco. L'11 settembre 2015 è uscito So There, un album che contiene 8 nuovi brani, prodotti e registrati in collaborazione con il sestetto newyorchese yMusic, ed un concerto di 21 minuti per piano ed orchestra con la Nashville Symphony.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Ben Folds Five[modifica | modifica wikitesto]

Album

Singoli

  • "Underground" (1996) #37 UK
  • "Where's Summer, B?" (1996)
  • "Battle Of Who Could Care Less" (1997) #26 UK
  • "Kate" (1997) #39 UK
  • "Brick" (1998) #26 UK; #11 on US adult contemporary charts
  • "Song for the Dumped" (1998)
  • "Army" (1999) #28 UK
  • "Don't Change Your Plans" (1999)

DVD

  • Ben Folds Five - The Complete Sessions at West 54th (DVD) (2001)

Solista[modifica | modifica wikitesto]

Album

EP

  • Special B-Sides (EP) (2001)
  • Speed Graphic (2003) (EP)
  • Sunny 16 (2003) (EP)
  • Super D (2004) (EP)
  • Live at Tower Records (2005) (EP)
  • Songs for Goldfish (2005) (EP)

Singoli

  • "Rockin' the Suburbs" (2001) #28 US
  • "Still Fighting It" (2002)
  • "Bitches Ain't Shit" (iTunes) (2005) #71 US
  • "Landed" (2005) #77 US
  • "Jesusland" (UK) (2005)
  • "Bastard" (Australia) (2005)
  • "Annie Waits" (2005)

DVD

  • Ben Folds and WASO - Live in Perth, 2005 (DVD)
  • Ben Folds Fun DVD, 2006 Sony Epic (DVD)
  • Live at My Space, 2007 (DVD)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN5132033 · LCCN: (ENno00092756 · ISNI: (EN0000 0001 1437 0502 · GND: (DE135240085 · BNF: (FRcb140335411 (data)