BMW Art Car

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il BMW Art Car è un progetto artistico inventato dal pilota automobilistico francese Hervé Poulain, con lo scopo di realizzare opere d'arte basate su veicoli da corsa e di serie.

BMW 3.0 CSL-Art Cars, 2019-02.jpg

Nel 1975, Poulain incaricò l'artista Alexander Calder di dipingere la prima BMW Art Car. La prima vettura dipinti fu una BMW 3.0 CSL che Poulain stesso utilizzo nella 24 ore di Le Mans del 1975.[1] Dall'opera di Calder, molti altri artisti parteciparono al progetto BMW Art Cars, tra cui David Hockney, Jenny Holzer, Roy Lichtenstein, Robert Rauschenberg, Frank Stella e Andy Warhol. Frank Stella ha anche realizzato una vettura non ufficiale per volere del pilota automobilistico Peter Gregg. Ultima opera realizzata è stata nel 2017 dall'artista Cao Fei è stata basata su una M6. Gli artisti per il BMW Art Car Project sono scelti da una giuria internazionale.

BMW Art Cars[modifica | modifica wikitesto]

Il numero totale delle BMW Art Cars prodotte è di 19 autovetture ideate da: Alexander Calder, Frank Stella, Roy Lichtenstein, Andy Warhol, Ernst Fuchs, Robert Rauschenberg, Michael Nelson Jagamarra, Ken Done, Matazō Kayama, César Manrique, A. R. Penck, Esther Mahlangu, Sandro Chia, David Hockney, Jenny Holzer, Olafur Eliasson, Robin Rhode, Jeff Koons, John Baldessari, Cao Fei. Il progetto del 2009 di Robin Rhode non consiste in una vera e propria Art Car, ma ha utilizzato una BMW Z4 guidata su una gigantesca tela per creare un'opera applicando la vernice con le gomme della vettura.

Esposizione pubblica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 le Art Car iniziarono un tour in Nord America, iniziando dal Los Angeles County Museum of Art dal 12 al 24 febbraio. La seconda tappa è stata a New York dal 24 marzo al 6 aprile al Grand Central Terminal all'interno del Vanderbilt Hall.[2] Le auto furono esposte in Messico, prima al MARCO, successivamente a Guadalajara e a Città del Messico.[3] A luglio 2012 una selezione delle vetture è stata presentata dall'Institute of Contemporary Arts in un parcheggio a Shoreditch nell'ambito del London Festival 2012.[4]

BMW Art Car non ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Sono state realizzate anche altre Art Car non patrocinate dalla BMW. L'artista, pittore e grafico tedesco Walter Maurer ha progettato una vettura. Nel 2013 l'artista Andy Reiben ha creato un'opera d'arte chiamata 3 Series Fluidum, utilizzado vernici iridescenti, fluorescenti e fotoluminescenti.[5] Nel 1979 il pilota Peter Gregg acquistò una BMW M1 Procar e commissionò a Frank Stella di dipingerla; questa auto è l'unica Art Car non ufficiale dipinta da un artista entrata a far parte del programma BMW Art Car,[6] per poi essere venduta dal Museo Guggenheim ad un rivenditore BMW a Long Island nel 2011.[7] L'auto fa parte della collezione "Polar Coordinates" creata da Frank Stella per commemorare la morte di Ronnie Peterson in un incidente di gara a Monza nel 1978.[8] Nel 1987 Keith Haring dipinse una BMW Z1 alla Hans Mayer Gallery di Düsseldorf. Nel 2016, il Consiglio Culturale della Greater Jacksonville ha incaricato l'artista Christie Chandler di dipingere una BMW X6 per il gala annuale di premiazioni al TPC Sawgrass.[9]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Home - BMW ART CARS - BMW ART CARS - EN, su web.archive.org, 22 agosto 2012. URL consultato il 26 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 22 agosto 2012).
  2. ^ (EN) BMW's Art Cars start North American tour in Los Angeles, su Autoblog. URL consultato il 26 marzo 2019.
  3. ^ Wayback Machine, su web.archive.org, 6 gennaio 2014. URL consultato il 26 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2014).
  4. ^ ica.org.uk, https://web.archive.org/web/20120716061631/http://www.ica.org.uk/33869/Exhibitions/ART-DRIVE-BMW-ART-CAR-COLLECTION-19752010.html. URL consultato il 26 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 16 luglio 2012).
  5. ^ (EN) BMW 3 Series Sedan by Andy Reiben, su BMW Art Cars, 9 aprile 2013. URL consultato il 26 marzo 2019.
  6. ^ (EN) Phil Patton, BMW M1, Painted by Frank Stella, Heading to Auction, su Wheels Blog, 9 maggio 2011. URL consultato il 26 marzo 2019.
  7. ^ galleristny.com, http://galleristny.com/2011/10/frank-stellas-bmw-art-car-sells-to-private-collector/. URL consultato il 26 marzo 2019.
  8. ^ Stella Art Car To Go On Public Display At BMW Southampton | The Arts | Main Articles, su www.hamptons.com. URL consultato il 26 marzo 2019.
  9. ^ (EN) Drive staff, Tom Bush Art Car set for debut, su The Florida Times-Union. URL consultato il 26 marzo 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]