Auioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Avioni)

Gli Auioni o Avioni (*Awioniz significa "popolo dell'isola") furono una delle tribù germaniche dedite al culto di Nerthus, secondo quanto detto da Tacito nel suo De origine et situ Germanorum. Probabilmente questa tribù abitava l'Öland.[1]

Descrizione di Tacito[modifica | modifica wikitesto]

Tacito parla di questo popolo definendolo difeso da fiumi e foreste:

(LA)

« Reudigni deinde et Aviones et Anglii et Varini et Eudoses et Suardones et Nuithones. Nec quicquam notabile in singulis, nisi quod in commune Nerthum, id est Terram matrem, colunt eamque intervenire rebus hominum, invehi populis arbitrantur. ... »

(IT)

« Vengono poi in ordine Reudigni, Auioni, Angli, Varni, Eudosi, Suardoni e Nuitoni, tutti ben protetti da fiumi e foreste. Non c'è nulla di importante da dire riguardo a questi popoli tranne il fatto che tutti adorano Nerthus, che rappresenta la Madre-Terra »

(Tacito, De origine actibusque Getarum[2])

Schütte[3] sottolinea che vengono citati nel Widsith come Eowan. Non è solo il comune significato di "abitanti dell'isola" a farli associare all'isola di Öland (che significa "terra dell'isola"), ma anche il nome in antico inglese dell'isola, Eowland (citata da Wulfstan di Hedeby), "la terra degli Eowan".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kendrick, 1930:71
  2. ^ Tacito, De origine actibusque Getarum, 40
  3. ^ Saga Book Vol. 7 e 8

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Germani Portale Germani: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Germani