Attentati di Beirut del 12 novembre 2015

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Attentati di Beirut del 12 novembre 2015
Tipo
Data12 novembre 2015
LuogoBourj el-Barajneh vicino Beirut
StatoLibano Libano
Conseguenze
Morti43
Feriti239

Gli attentati di Beirut del 12 novembre 2015 sono stati due attacchi suicidi di matrice terroristica sferrati presso Bourj el-Barajneh, a sud della capitale libanese, in una zona abitata principalmente da musulmani sciiti. I morti sono stati, a seconda delle diverse fonti, tra i 37 e i 43. Gli attentati sono stati rivendicati dall'ISIS.

Gli attentati[modifica | modifica wikitesto]

La prima bomba è stata fatta esplodere davanti a una moschea sciita. La seconda è esplosa tra i cinque e i sette minuti dopo all'interno di un forno, situato ad una ventina di metri dalla moschea, colpendo principalmente i passanti accorsi per offrire i primi aiuti alle vittime della prima bomba. Un potenziale terzo terrorista è stato trovato morto nelle immediate vicinanze, probabilmente ucciso dalla seconda detonazione [1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Beirut, prima strage dello Stato islamico kamikaze tra gli Hezbollah: 37 morti - la Repubblica.it, su Archivio - la Repubblica.it. URL consultato il 16 novembre 2015.