Arcidiocesi di Port-au-Prince

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Port-au-Prince
Archidioecesis Portus Principis
Chiesa latina
Cathédrale Notre-Dame de Port-au-Prince 2010-01-26.jpg
Diocesi suffraganee
Anse-à-Veau-Miragoâne, Jacmel, Jérémie, Les Cayes
Arcivescovo metropolita Guire Poulard
Ausiliari Glandas Marie Erick Toussaint
Sacerdoti 271 di cui 131 secolari e 140 regolari
11.276 battezzati per sacerdote
Religiosi 474 uomini, 1.377 donne
Diaconi 1 permanenti
Abitanti 4.244.000
Battezzati 3.056.000 (72,0% del totale)
Superficie 5.500 km² ad Haiti
Parrocchie 89
Erezione 3 ottobre 1861
Rito romano
Cattedrale Nostra Signora Assunta
Indirizzo B.P. 538, 6 rue Saint-Laurent, Port-au-Prince, 6110 Haïti, W.I.
Sito web archidiocesedepaup.org
Dati dall'Annuario Pontificio 2014 * *
Chiesa cattolica ad Haiti

L'arcidiocesi di Port-au-Prince (in latino: Archidioecesis Portus Principis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2013 contava 3.056.000 battezzati su 4.244.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Guire Poulard.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi comprende il dipartimento dell'Ovest nella repubblica di Haiti.[1]

Sede arcivescovile è la città di Port-au-Prince, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora Assunta, distrutta dal terremoto del gennaio 2010.

Il territorio si estende su 5.500 km² ed è suddiviso in 89 parrocchie.

La provincia ecclesiastica di Port-au-Prince, istituita nel 1861, comprende le seguenti suffraganee:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi è stata eretta il 3 ottobre 1861 con la bolla Catholicae romanae di papa Pio IX, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di Santo Domingo.

Il 25 febbraio 1988 ha ceduto una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Jacmel.

Il 31 gennaio 1991 alcune modifiche territoriali hanno fatto coincidere il territorio arcivescovile con quello del dipartimento dell'Ovest.[2]

Il 12 gennaio 2010 un violento terremoto ha colpito l'arcidiocesi provocando migliaia di vittime, fra cui l'arcivescovo Joseph Serge Miot, e distruggendo la cattedrale.

Cronotassi degli arcivescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Martial-Guillaume-Marie Testard du Cosquer † (7 settembre 1863 - 27 luglio 1869 deceduto)
  • Alexis-Jean-Marie Guilloux (Guillons) † (27 giugno 1870 - 24 ottobre 1885 deceduto)
  • Constant-Mathurin Hillion † (10 giugno 1886 - 21 febbraio 1890 deceduto)
    • Sede vacante (1890-1893)
  • Giulio Tonti † (24 febbraio 1893 - 23 agosto 1902 nominato nunzio apostolico in Brasile)
  • Julien-Jean-Guillaume Conan † (16 settembre 1903 - 5 dicembre 1930 dimesso)
  • Joseph-Marie Le Gouaze † (5 dicembre 1930 succeduto - 24 giugno 1955 ritirato)
  • François-Marie-Joseph Poirier † (3 luglio 1955 - 18 agosto 1966 dimesso)
  • François-Wolff Ligondé † (20 agosto 1966 - 1º marzo 2008 ritirato)
  • Joseph Serge Miot † (1º marzo 2008 - 12 gennaio 2010 deceduto)
  • Guire Poulard, dal 12 gennaio 2011

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2013 su una popolazione di 4.244.000 persone contava 3.056.000 battezzati, corrispondenti al 72,0% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1948 900.000 1.000.000 90,0 131 88 43 6.870 117 259 39
1963 1.169.405 1.305.340 89,6 162 98 64 7.218 136 292 49
1970 1.880.700 1.983.826 94,8 141 111 30 13.338 139 302 52
1976 1.500.000 1.600.000 93,8 139 97 42 10.791 160 341 54
1980 1.650.000 1.780.000 92,7 144 102 42 11.458 152 372 54
1990 1.911.000 2.420.000 79,0 154 97 57 12.409 2 247 411 51
1999 2.500.000 3.500.000 71,4 163 100 63 15.337 4 223 450 50
2000 2.500.000 3.500.000 71,4 226 91 135 11.061 4 412 450 54
2001 2.500.000 3.500.000 71,4 235 82 153 10.638 4 430 423 55
2002 2.500.000 3.500.000 71,4 239 84 155 10.460 4 432 460 57
2003 2.500.000 3.500.000 71,4 236 110 126 10.593 3 403 423 57
2004 2.500.000 3.500.000 71,4 277 120 157 9.025 4 387 1.200 62
2013 3.056.000 4.244.000 72,0 271 131 140 11.276 1 474 1.377 89

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dal sito web dell'arcidiocesi.
  2. ^ Bolla Quandoquidem ubique.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi