Apus caffer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rondone codabianca
White-rumped Swift.jpg
Apus caffer
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Apodiformes
Famiglia Apodidae
Sottofamiglia Apodinae
Genere Apus
Specie A. caffer
Nomenclatura binomiale
Apus caffer
(Lichtenstein, 1823)
Sinonimi

Cypselus caffer
Lichtenstein, 1823

Il rondone cafro (Apus caffer (Lichtenstein, 1823)) è un uccello della famiglia Apodidae.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È un uccello molto simile al balestruccio, uccello della famiglia degli Irundinidi, più piccolo e con riflessi bluastri. Si differenzia dagli altri rondoni per il groppone bianco. Un'altra specie di rondone molto simile è il rondone indiano (Apus affinis), dal quale si differenzia per la colorazione più scura. Lunghezza di 14 cm circa.[senza fonte]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Spesso usa i nidi di alcune rondini, come Hirundo daurica. In mancanza di questi se lo costruisce da solo con piume, fili e paglia. Depone da 2 a 3 uova, che cova per almeno 3 settimane.[senza fonte]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questo rondone si rinviene nell'Africa subsahariana e in Europa nidifica qualche volta in Spagna e Portogallo.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Apus caffer, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Apodidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 7 maggio 2014.
  3. ^ Fauna Europaea, su faunaeur.org. URL consultato il 2 maggio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Apus caffer, in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.