Antonio Gualtieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonio Gualtieri

Antonio Gualtieri, soprannominato " Il Brasiliano" (Catanzaro, 14 novembre 1983), è un pugile italiano, già campione Italiano Wako Pro di "Low Kick" e di "Full Contact" (rispettivamente cat. 66,800 e 64,500) dal 2012 al 2015.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di un artigiano edile e di una casalinga, cresciuto a nel quartiere S.Maria di Catanzaro, Antonio Gualtieri (soprannominato "Il Brasiliano" per via delle origini paterne) dimostra già dalla tenera età di essere un ragazzino irrequieto. L'unico modo per sfogare positivamente tutta la sua energia è lo sport, infatti trascorrerà la sua infanzia e parte della sua adolescenza praticando calcio e taekwondo. Ma all'età di 14 anni si rende conto che la sua vera passione sono gli sport da combattimento, in particolare il pugilato e la kick boxing. Segue costantemente i suoi miti, Arturo Gatti (pugile) e Giovanni Parisi, sogna di diventare come loro. Antonio Gualtieri entra in questi due mondi che diverranno la sua scelta di vita.

Gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

Antonio Gualtieri
Antonio Gualtieri.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 170 cm
Peso 63,500 - 67 kg
Kickboxing Kickboxing pictogram.svg
Specialità Kickboxing
Categoria Pesi welter
Pesi leggeri
Carriera
Incontri disputati
Totali 87
Vinti (KO) 62 (21)
Persi (KO) 24 (3)
Pareggiati 2
Specialità Pugilato
 

Appena compiuti i 17 anni, Gualtieri intraprende la sua carriera nella kick, disputando 61 match da dilettante (44 vittorie,tra cui 20 per K.O. e 17 sconfitte) tra low kick e full contact, aggiudicandosi due Titoli Italiani Dilettanti.

Professionismo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 debutta nel professionismo, vincendo il suo primo match contro Domenico Colucci. Gualtieri accumula vittorie disputando 16 match in due anni , 14 vittorie ( di cui 13 per K.O.) e 2 sconfitte. Il 6 giugno 2009 a Livorno sfida Liverani per l'entrata in Nazionale, vincendolo ai punti.

Vittorie e infortuni[modifica | modifica wikitesto]

Durante il suo 17° match, disputato in Puglia il 25 luglio del 2009; Gualtieri sferra una serie di low kick che gli causano un grave infortunio, la rottura della tibia e del perone. L'infortunio provoca un allontanamento dal ring per otto mesi. Superato l'infortunio decide di rientrare, essendo stato selezionato per le selezioni Oktagon 2011 , ma a soli 15 giorni dall'evento durante una seduta di sparring presso una palestra di Bologna Gualtieri si frattura una mano, infortunio che lo costringe a rinunciare alle selezioni.

Superato l'infortunio Gualtieri ritorna sul ring, confrontandosi con atleti di alto livello tra cui Massimiliano Solinas, Angelo Campoli e Silvio Podariu. Due mesi dopo , durante una selezione Oktagon subisce il terzo infortunio della sua carriera, a causa di una ginocchiata al femore infertagli dal suo avversario. Dopo 40 giorni, Gualtieri risale sul ring disputando un incontro di pugilato.

Titoli e galà internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012 combatte per il titolo italiano WAKO PRO" nella specialità Low Kick, vincendo per K.O. dopo 32 secondi della prima ripresa. Il 26 Gennaio 2013 disputa il Titolo Italiano WAKO PRO Di Full Contact nella categoria -64,500 kg, durante il quale Gualtieri diventa Campione Italiano di Full Contact[1][2]. Dal titolo disputa altri 3 match, tra cui una difesa del titolo a maggio del 2013, che lo riconferma per la seconda volta Campione d' Italia.

Il 9 novembre 2013 disputa i quarti di finale del torneo "Élite" al grande galà di Bologna "Gladiatori" contro il testa di serie Christian Liverani, vincendo ai punti e aggiudicandosi il posto in semifinale. A giugno 2014 disputa un match di K1 a Catanzaro e vince ai punti. A novembre 2014 viene scelto per le selezioni "Oktagon" nella disciplina savate PRO.[1] . Gareggierà per l'accesso in finale il 1º marzo a Genova , perdendo però il match e non potendo quindi strappare il pass per Oktagon. Tra luglio e agosto 2015 disputa due match di boxe con la qualifica di pugile élite[3], categoria 64 kg.

Il 4 ottobre disputa a Reggio Calabria un incontro di boxe , conclusosi con verdetto di parità. Nel 2016 Gualtieri viene scelto per disputare il titolo mondiale ISKA di Full Contact sulla distanza delle dodici riprese contro il campione francese Bertrand Fleuret. L'incontro, disputatosi a Saintes il 7 Maggio 2016 , è stato il match clou del galà "La Nuit de L'Impact II". Dodici round terminati ai punti a favore dell'atleta di casa.[4]

Il 23 Aprile 2017 disputa un match nella sua città contro un atleta catanese, Davide Zuccaro, vincendolo ai punti dopo 5 round.

Un nuovo orizzonte: il pugilato professionistico[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 novembre 2016, Gualtieri diventa ufficialmente un pugile professionista. Debutta il 25 novembre 2017 a Udine contro Francesco Zilli; un incontro combattuto terminatosi ai punti a favore dell’atleta di casa. [5]

Il 23 Giugno 2018 disputa il suo secondo incontro da professionista pesi superwelter contro il maltese Mimmo Mulè vincendo ai punti. [6] Il 22 settembre disputa a Malta un incontro contro l’atleta Stephen Cooke vincendo per KO sul finire della prima ripresa.[7][8]

  1. ^ Ranking - Thaiboxe – Fight Code Rules (ex K1), su fight1.it.
  2. ^ Campione italiano Gualtieri, in "Primonotizie".
  3. ^ Ricerca Atleti [collegamento interrotto], su www.fpi.it. URL consultato il 14 ottobre 2015.
  4. ^ m.france3-regions.francetvinfo.fr, http://m.france3-regions.francetvinfo.fr/poitou-charentes/charente-maritime/saintes/nuit-de-l-impact-saintes-un-millier-de-spectateurs-pour-le-sacre-mondial-de-bertrand-fleuret-992431.html#xtref=http://m.facebook.com.
  5. ^ (IT) Udine, esordio tra i professionisti per il pugile Antonio Gualtieri [CATANZAROTV.IT], in CatanzaroTv, 26 novembre 2017. URL consultato il 27 novembre 2017.
  6. ^ https://www.catanzaroinforma.it/notizia114096/Pugilato-Gualtieri-il-brasiliano-non-delude-i-tifosi-al-Palagiovino.html#.WzYlOCOLR3k, Pugilato: Gualtieri 'il brasiliano' non delude i tifosi al Palagiovino, in Catanzaroinforma, 25 Giugno 2018.
  7. ^ (IT) Pugilato: a Malta Gualtieri 'stende' l'inglese Cooke, in CatanzaroTV, 23 settembre 2018. URL consultato il 10 ottobre 2018.
  8. ^ (IT) Magnifici Incontri | Intervista al pugile Antonio Gualtieri | CalabriaMagnifica.it, in CalabriaMagnifica.it, 13 ottobre 2018. URL consultato il 14 ottobre 2018.
[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]