Anthony Suau

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Anthony Suau (Peoria, 1956) è un fotografo statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della sua carriera, Suau ha lavorato per il Chicago Sun Times e per il Denver Post.[1]

Dal 1991 al 2009 è stato un fotografo a contratto, ed ha pubblicato diversi libri, tra cui Beyond the Fall, un progetto fotografico di 10 anni raffigurante la transizione del blocco orientale a partire dalla Caduta del muro di Berlino[2], e Fear This, relativo alla guerra di immagini e slogan che si svolge nelle case, mentre l'America è in guerra con l'Iraq.

Altri suoi lavori sono apparsi sulle riviste National Geographic, Paris Match, Stern, The New York Times, London Sunday Times, Life, e molte altre pubblicazioni in tutto il mondo.[3]

Nel 2009 ha cofondato il collettivo non profit "Facing Change: Documenting America" insieme ad un gruppo di fotografi e scrittori socialmente attivi, il cui scopo è documentare i problemi che devono affrontare gli Stati Uniti in un periodo di incertezza economica.

Attualmente vive a New York.[4]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1984 ha vinto un premio Pulitzer per la fotografia per il suo lavoro in Etiopia, ed un World Press Photo of the Year nel 1987, per una fotografia scattata durante una manifestazione in Corea del Sud, la Robert Capa Gold Medal nel 1995 per le sue foto della Cecenia, e un secondo World Press Photo of the Year nel 2008, per una fotografia scattata a Cleveland, raffigurante un ufficiale intento ad ispezionare una abitazione[5]. Nel 2010 gli è stato assegnato un Emmy Award per un Web Documentary realizzato sulla base di alcune fotografie da lui scattate durante la Caduta del muro di Berlino nel novembre 1989.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Anthony Suau, su worldpressphoto.org, World Press Photo. URL consultato il 1º dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 18 luglio 2011).
  2. ^ Anthony Suau – 2008 World Press Winner, Anthony Suau – 2008 World Press Winner, su aphotoeditor.com, A Photo Editor. URL consultato il 1º dicembre 2010.
  3. ^ Photographer Anthony Suau Biography - National Geographic, su photography.nationalgeographic.com. URL consultato il 1º dicembre 2010.
  4. ^ Anthony Suau, su worldpressphoto.org, World Press Photo. URL consultato il 1º dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 18 luglio 2011).
  5. ^ Anthony Suau Wins World Press Photo, su nppa.org. URL consultato il 1º dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 27 novembre 2010).
  6. ^ Time.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore World Press Photo of the Year Successore Nuvola camera.svg
Alon Reininger 1987 David Turnley
Predecessore World Press Photo of the Year Successore Nuvola camera.svg
Tim Hetherington 2008 Pietro Masturzo
Controllo di autoritàVIAF (EN79112707 · ISNI (EN0000 0000 7834 2327 · Europeana agent/base/77912 · LCCN (ENn96001897 · GND (DE121652742 · BNF (FRcb12489174s (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n96001897