Aniello Mazza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aniello Mazza
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Sezione Torre del Greco
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
1932-1943 Serie A Arbitro
Attività internazionale
UEFA e FIFA Arbitro

Aniello Mazza (Torre del Greco, 1905Torre del Greco, 1980) è stato un arbitro di calcio italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Prese la tessera di arbitro nel 1926.[1]

Fratello maggiore del politico e ministro Crescenzo, dal 1932 al 1943 ha diretto 71 gare di serie A. Nell'immediato dopoguerra, si adoperò per costituire a Torre del Greco una sezione AIA di cui venne nominato primo Presidente e fondatore nel 1946, a seguito dello scioglimento del CITA (Comitato Italiano Tecnico Arbitrale).

Presidente della F.I.G.C. Campania e del centro sud, Presidente della F.I.G.C. provinciale, fu tra i primi promotori del trasferimento della sede dell'A.I.A. a Roma, facendo parte negli anni cinquanta del Consiglio Centrale direttivo dell'Associazione e nel 1959, sotto la presidenza di Generoso Dattilo, venne nominato vice Presidente A.I.A.

Fu anche tra i fondatori della Turris[2].

Per ricordarlo, la Sezione di Torre del Greco ha istituito nel 2006 il "Premio Aniello Mazza", all'arbitro campano che si è distinto per l'attività[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Barlassina.
  2. ^ Storia della Turris, fcturris1944.it.
  3. ^ Articolo, Aia-figc.it.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]