Angelo Uboldi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Angelo Uboldi
Angelo Uboldi.jpg
Angelo Uboldi con la maglia della Pro Patria
Nazionalità bandiera Italia
Altezza 1.79 cm
Peso 75 kg kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Carriera
Squadre di club1
1940-1942 Alfa Romeo ? (-?)
1945-1955 Pro Patria 254 (-400)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Angelo Uboldi (Novate Milanese, 24 febbraio 1923Novate Milanese, 19 giugno 2006) è stato un calciatore italiano, di ruolo portiere.

Nella sua città natale, Novate Milanese, era soprannominato dagli amici "bobo".

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocò con l'Alfa Romeo[1] e, successivamente, in Serie A con la Pro Patria. La sua carriera fu stroncata dallo scandalo sorto dalla confessione di Rinaldo Settembrini. Con la Pro Patria dal primo dopoguerra ha disputato dieci stagioni con 254 presenze in partite di campionato.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giocatori di calcio autorizzati a cambiare società nella stagione 1942(XX)-1943(XXI), da «Il Littoriale», 26 agosto 1942, pp. 2-3
  2. ^ Tigrotti, oltre un secolo con la Pro Patria, di Carlo Fontanelli e Giorgio Giacomelli, GEO Edizioni 2015, alla pagina 22.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]