Angaran

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Angarano (famiglia))
Stemma della famiglia Angaran
Coat of arms of the House of Angarano.svg
Blasonatura
D'azzurro, alla fascia d'oro, accompagnata da tre stelle d'otto raggi dello stesso, due in capo ed una in punta[1].

Gli Angaran furono una famiglia aristocratica vicentina, ascritta al patriziato veneziano e annoverata fra le cosiddette Case fatte per soldo. Inizialmente gli Angaran erano suddivisi in due rami: Angaran del Sole e Angaran delle Stelle, confluiti, dopo la morte del conte Giacomo Angaran senza eredi legittimi, in un'unica casata.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Potente casata feudale, i suoi possedimenti si estendevano attorno ad Angarano (attuale sobborgo di Bassano del Grappa) da cui presero il nome[2]. Sin dai primi tempi appartenne al Consiglio nobile di Vicenza[3][4][5] e si fregiava del titolo comitale[5].

Furono aggregati al patriziato veneziano il 5 giugno 1655 dopo aver offerto i consueti centomila ducati da impiegare nella guerra di Candia contro i Turchi[3][4][5].

Il 22 novembre 1817, con Sovrana Risoluzione, questo casato fu ascritto alla nobiltà dell'Impero austriaco[5].

Membri illustri[modifica | modifica wikitesto]

Architetture[modifica | modifica wikitesto]

Palazzo Angaran a Vicenza
Palazzi di Venezia
Palazzi di Vicenza
Ville
Villa Angarano Bianchi Michiel a Bassano del Grappa.
Altro

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Goffredo di Crollalanza, Enciclopedia araldico-cavalleresca, Pisa, 1876-1877.
  2. ^ Antonio Canova, Giovanni Mantese, I castelli medioevali del Vicentino, Vicenza, Accademia Olimpica, 1979, p. 51, ISBN 88-87061-09-2..
  3. ^ a b Dizionario storico-portatile di tutte le venete patrizie famiglie, Giuseppe Bettinelli, 1780, p. 96.
  4. ^ a b John Temple-Leader, Libro dei nobili veneti ora per la prima volta messo in luce, Firenze, Tipografia delle Murate, 1866, p. 10.
  5. ^ a b c d Francesco Schröeder, Repertorio genealogico delle famiglie confermate nobili e dei titolati nobili esistenti nelle Provincie Venete, Vol. 1, Venezia, Tipografia di Alvisopoli, 1830, pp. 28-29.
  6. ^ Scheda della villa dal sito dell'IRVV.
  7. ^ Scheda della villa dal sito dell'IRVV.
  8. ^ Scheda della villa dal sito dell'IRVV.
  9. ^ Scheda della villa dal sito dell'IRVV.
  10. ^ Scheda della villa[collegamento interrotto] dal sito dell'IRVV.
  11. ^ Scheda della villa dal sito dell'IRVV.
  12. ^ Scheda della villa dal sito dell'IRVV.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]