Angarano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Angarano (disambigua).
Angarano
Bassano z03.JPG
Il quartiere visto dal ponte Vecchio.
StatoItalia Italia
RegioneVeneto Veneto
ProvinciaVicenza Vicenza
CittàBassano del Grappa
Quartiere13 "Angarano"
Codice postale36061
Superficie1,882 km²[1]
Abitanti3 577 ab.[1] (31-12-2009)
Densità1 900,64 ab./km²

Coordinate: 45°45′56.16″N 11°43′37.92″E / 45.7656°N 11.7272°E45.7656; 11.7272

Angarano è un quartiere del comune di Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza. Il toponimo viene comunemente esteso anche alle zone limitrofe, come Sant'Eusebio[2].

Nome[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo deriva presumibilmente dalla parola cimbra Hàngar[3], recinto in stoan platten (lastre di pietra in cimbro) utilizzati un tempo nell'area cimbra per rinchiudere e legare gli animali prima di arrivare in una borgata.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Benché oggi si presenti come un'appendice di Bassano estesa a ovest del Brenta, per lungo tempo Angarano ha rappresentato una comunità a sé stante con una propria identità storica.

Qui vi era già un insediamento paleoveneto precedente all'arrivo dei romani, da cui invece ha derivato il nome (fundus Ancharianus) e acquistò importanza nel medioevo come feudo dell'omonima famiglia. A nord del centro, nei pressi della pieve di Sant'Eusebio, sorgeva un fortilizio che ebbe una certa importanza in epoca ezzeliniana; fu distrutto nel 1312 durante la guerra tra Padova e Cangrande della Scala[4].

Sotto Napoleone rappresentò un comune autonomo inquadrato nel dipartimento del Bacchiglione e nel cantone di Marostica. L'ente venne soppresso nel 1812 per divenire frazione di Bassano[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Città di Bassano del Grappa - Annuario statistico 2009[collegamento interrotto].
  2. ^ Antonio Devetag, Vicenza e provincia. La città e le ville di Andrea Palladio, Milano, Touring Editore, 1997, p. 86, ISBN 88-365-1150-3.
  3. ^ Giuseppe Nalli. Epitome di nozioni storiche economiche dei Sette Comuni Vicentini, Vicenza, 1895
  4. ^ a b Antonio Canova, Giovanni Mantese, I castelli medioevali del Vicentino, Vicenza, Accademia Olimpica, 1979, pp. 51-52, ISBN 88-87061-09-2..