Andre Ethier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Andre Ethier
AndreEthier 20060726.jpg
Dati biografici
Nome Andre Everett Ethier
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 188 cm
Peso 95 kg
Baseball Baseball pictogram.svg
Dati agonistici
Record
Batte mancino
Tira mancino
Debutto in MLB 2 maggio 2006 con i Los Angeles Dodgers
Media battuta (AVG) .299
Fuoricampo (HR) 44
Valide (H) 409
Punti battuti a casa (RBI) 196
Ruolo Esterno destro
Squadra Los Angeles Dodgers L.A. Dodgers
Carriera
Squadre di club
2006- Los Angeles Dodgers L.A. Dodgers
Statistiche aggiornate al 18 gennaio 2009

Andre Ethier (Andre Everett Ethier) (pronuncia /ˈiːθiər/) (Phoenix, 10 aprile 1982) è un giocatore di baseball statunitense. È un esterno destro della Major League Baseball e gioca con i Los Angeles Dodgers. È di origini franco-messicane. Diplomatosi alla St. Mary's High School a Phoenix, in Arizona, dopo aver frequentato per poco il Chandler-Gilbert Community College, si è iscritto all'Arizona State University.

Gli inizi[modifica | modifica sorgente]

La scuola superiore[modifica | modifica sorgente]

Si diploma alla St. Mary's High School nel 2000. Nell'ultimo anno scolastico batte .527 e ciò lo fa classificare primo della regione ed secondo a livello statale.

Il junior college[modifica | modifica sorgente]

Ethier si trasferisce al Chandler-Gilbert Community College dopo aver giocato per l'ASU nell'autunno 2000. Gli allenatori dell'ASU gli avevano detto che non aveva il talento per stare in Prima Divisione e che avrebbe fatto meglio a giocare per il "junior college". Presso la CGCC Ethier fa registrare 94 valide, diventando uno dei migliori giocatori di junior college dell'Arizona, batte .468 con 32 doppie. Viene nominato MVP della squadra. Durante l'estate del 2001 gioca con i Keene Swamp Bats di Keene (NH) della New England Collegiate Baseball League, una lega amatoriale.

La Arizona State University[modifica | modifica sorgente]

Ethier ritorna ad iscriversi nella Arizona State University (ASU) alla fine del 2001 per giocarvi fino alla stagione 2003; in queste 2 stagioni totalizza una media battuta di .371, 118 punti battuti a casa (RBI), 113 punti segnati, 27 doppi, 7 tripli e 14 fuoricampo (HR). Addirittura chiude la sua carriera sportiva universitaria nel mezzo di una striscia di 23 partite consecutive in cui riesce a battere almeno una valida a partita. È stato nominato ben 2 volte nella selezione All-Stars della Pacific-10 Conference (nel 2002 e nel 2003).

Durante l'estate del 2002, Ethier ha approfittato della parentesi estiva per giocare con i Rochester Honkers, squadra che milita nella Northwoods League (uno dei campionati estivi più importanti della nazione riservati a giocatori collegiali durante le vacanze estive). Durante questa breve esperienza è stato leader della squadra per HR (battendone 4) e per RBIs (34), ha realizzato una media di .264 ed è stato insignito del Silver Glove nel campionato grazie alla sua buona difesa come RF.

Il draft dell'MLB[modifica | modifica sorgente]

Ethier viene scelto dagli Oakland Athletics al 37º round del draft dei giocatori amatoriali del 2001. Ethier preferisce, invece, rimanere a frequentare l'ASU. Viene scelto al 2º round del draft dei giocatori amatoriali del 2003 ancora dagli Oakland Athletics. Ethier firma il contratto con gli Atlethics il 1º luglio 2003.

Le minor leagues[modifica | modifica sorgente]

Dopo essere stato scelto al draft dagli Oakland Athletics, Ethier viene aggregato nel roster dei Vancouver Canadians, squadra appartenente al farm system degli A's di livello Single-A. La stagione successiva, nel 2004, continua a militare in Single-A con i Modesto Athletics (dove ottiene una media battuta di .313), per poi avanzare al livello Double-A aggregandosi ai Midland RockHounds. Per lui sarà un'ottima stagione che si conclude con .319 di media battuta, 18 HR e verrà insignito di ben 3 premi: MVP della Texas League, Minor Leaguer Player Of The Year dell'intera farm system degli Athletics e MVP dell'All-Star Game della Texas League. Nel 2005 arriva il momento di salire ancora un gradino verso la MLB, approdando alla squadra di Triple-A dei Sacramento Rivercats.

La vendita[modifica | modifica sorgente]

Il 14 dicembre 2005 Ethier viene venduto dagli Oakland Athletics ai Los Angeles Dodgers in cambio di Milton Bradley ed Antonio Pérez. Pare che sia stato il talent-scout Al LaMacchia a convincere i Dodgers a stipulare il contratto[1].

Carriera in Major League[modifica | modifica sorgente]

Il debutto in Major League[modifica | modifica sorgente]

Ethier batte una valida doppia e riceve una "base per ball" nel suo debutto in Major League Baseball con i Los Angeles Dodgers, il 2 maggio 2006, contro gli Arizona Diamondbacks in Arizona, suo Stato natale. Batte il suo primo home run la sera successiva contro Dewon Brazelton dei San Diego Padres.

La stagione 2006[modifica | modifica sorgente]

Ethier con i Dodgers nel 2008

Il 19 maggio 2006, Ethier fa una partita esplosiva, fa 5 su 5 con quattro punti segnati e alza la sua media battuta da .222 a .317. Rimane in buona condizione per tutta l'estate e viene nominato "Giocatore della settimana" in National League per la settimana che si conclude il 9 luglio 2006. Ethier batte molto bene per gran parte della stagione e porta la sua media a .354 prima che un crollo lo porti a .308 a fine stagione[2]. In corsa per il titolo di Rookie of the Year, è risultato quinto alle votazioni[3]. Usa la canzone "Alive" per i suoi turni alla battuta nel suo anno da rookie.

La stagione 2007[modifica | modifica sorgente]

Ethier inizia la stagione 2007 aspettandosi di condividere il ruolo di esterno con Matt Kemp e Luis Gonzalez. Ma Ethier gioca all'inizio per molto tempo a causa di un infortunio di Kemp. Ethier ha una buona stagione da sophomore, battendo .284 con 13 home run e 64 RBI (punti battuti a casa).

La stagione 2008[modifica | modifica sorgente]

Ethier (in alto a sinistra) con i compagni di squadra nei Dodgers Andruw Jones e Juan Pierre nel 2008

Ethier batte Juan Pierre per il posto di esterno sinistro titolare nei Dodgers per l'inizio della stagione 2008. Da quando i Dodgers acquistano l'esterno Manny Ramirez, si sposta nella sua posizione più naturale sulla parte destro del campo, con Matt Kemp che gioca nella sua posizione naturale all'esterno centro. In regular season, Ethier ha una "media battuta" di .305, con 20 "homers" (fuoricampo) e 77 "punti battuti a casa" (RBI).


Il World Baseball Classic 2009[modifica | modifica sorgente]

Vinny Castilla, che sarà il manager di Team Mexico, la squadra messicana al World Baseball Classic 2009, ha interrogato Andre sulla possibilità di una sua partecipazione con il Messico. Andre ha risposto:

"Ci dovrei pensare" "Per me vale molto il periodo tra una stagione e un'altra e devo competere anche per il posto di titolare per l'anno prossimo"[4].

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Andre Ethier, durante la pausa tra una stagione e un'altra, vive con la moglie, Maggie Germaine, a Chandler, in Arizona. Maggie Germaine è stata una ginnasta "All-American" presso l'Arizona State University. Hanno un bambino di nome Dreson, nato il 13 settembre 2008.

Ethier è cattolico ed ha registrato una parte per Catholic Athletes for Christ[non chiaro].

Andre Ethier si interessa di cucina ed ha un "blog alimentare" che si chiama Dining with 'Dre (a cena con 'Dre).

Devon Ethier, il fratello più giovane di Andre, ha seguito le orme del fratello; dopo aver giocato a livello collegiale presso il Gateway Community College, è stato selezionato dai Dodgers (la stessa squadra di Andre) al 32º giro del 2010 MLB Draft. Ha firmato il suo contratto professionistico il 13 agosto 2010.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Bill Plaschke: "There's Trust in His Eyes" Los Angeles Times, 16 agosto 2006.
  2. ^ (EN) Andre Ethier - Los Angeles Dodgers - Game Log - MLB - Yahoo! Sports
  3. ^ (EN) Tigers' Verlander, Marlins' Ramirez are top rookies - MLB - ESPN
  4. ^ (EN) Saito still has his closing job - Los Angeles Times Los Angeles Times

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]