Alipay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alipay
software
GenerePagamento elettronico
SviluppatoreAlibaba Group
Data prima versione2004
Sistema operativoAndroid
iOS
Licenza(licenza non libera)
LinguaCinese, inglese
Sito webwww.alipay.com/

Alipay è una piattaforma di pagamento online lanciata nel 2004 in Cina da Alibaba Group e il suo fondatore Jack Ma. Secondo Credit Suisse il valore totale delle transazioni operate da Alipay in Cina è stato di 4.000 miliardi di renminbi (circa 500 miliardi di euro) nel 2012.[1]

Alipay fornisce un servizio di acconto di garanzia, con il quale il consumatore può verificare i beni acquistati prima di consentire il pagamento al venditore. Questo servizio è stato offerto per compensare l'inadeguatezza delle leggi per la protezione del consumatore in Cina.

Secondo Alibaba Alipay collabora con più di 65 istituzioni finanziarie, tra cui Visa e MasterCard, per fornire servizi di pagamento per Taobao e Tmall. Altri metodi di pagamento supportati sono Boleto Bancário, Transferência Bancária, Maestro, WebMoney e QIWI Кошелек.

Ha sponsorizzato la final four della UEFA Nations League 2018-2019 e il campionato europeo di calcio 2020.

Confronto con altri sistemi di pagamento[modifica | modifica wikitesto]

Alipay è concettualmente simile a Apple Pay, WeChat Pay e PayPal perché utilizza dei sistemi di pagamento tradizionali, come le carte di credito o di debito, a cui affianca una serie di servizi aggiuntivi (pagamento con QRCode, trasferimenti peer-to-peer, gestione del conto corrente, etc.).[2] Sebbene gli utenti ricevano notifica immediata della transazione, la differenza principale tra Alipay e un sistema di pagamento istantaneo, come Venmo o Zelle, è che il trasferimento di fondi tra le controparti non è immediato. Il tempo di regolamento della transazione dipende dal metodo di pagamento scelto dal cliente, mentre per i sistemi di pagamento istantaneo, i fondi vengono trasferiti in pochi secondi o minuti. [3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) John Watling, China’s Internet Giants Lead in Online Finance, su The Financialist, Credit Suisse, 14 febbraio 2014. URL consultato il 5 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 19 febbraio 2014).
  2. ^ (EN) Online payment services in China: How does Alipay differ from PayPal?, su Nanjing Marketing Group, 14 febbraio 2018. URL consultato il 12 settembre 2014.
  3. ^ (EN) "Definition of instant payment system, su European Central Bank, 24 February 2018. URL consultato il 12 settembre 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]