Alfaro (zoologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Alfaro
Alfaro cultratus.jpg
Maschio di Alfaro cultratus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Osteichthyes
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Superordine Acanthopterygii
Ordine Cyprinodontiformes
Sottordine Cyprinodontoidei
Famiglia Poeciliidae
Sottofamiglia Poeciliinae
Tribù Alfarini
Genere Alfaro
Meek, 1912
Specie

Alfaro Meek, 1912 è un genere di pesci d'acqua dolce, appartenente alla famiglia Poeciliidae.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Entrambe le specie di Alfaro presentano un corpo allungato, compresso ai fianchi, il dorso forma un angolo con il vertice nella seconda metà del corpo, il ventre è pronunciato. La bocca è ampia, gli occhi grandi. La pinna dorsale è arrotondata, le ventrali sono piccole, l'anale è a ventaglio nella femmina, mentre nel maschio piegata a formare un gonopodio. La pinna caudale è ampia e a delta. La livrea, sebbene differente tra le due specie, è simile: il corpo è beige rosato su una debole trasparenza, con cangianti riflessi metallici. Le pinne sono giallastre e trasparenti.
Alfaro cultratus raggiunge i 7 cm di lunghezza, mentre A. huberi i 5,5 cm.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Queste specie sono diffuse nel centro America, nelle acque dolci di Costa Rica, Guatemala, Panama e Nicaragua, dove abitano acque correnti di ruscelli e fiumi.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Specie[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende due sole specie:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci