Aldona di Lituania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aldona di Lituania
Aldona di Lituania
Regina consorte di Polonia
In carica 1325 –
26 maggio 1339
Incoronazione 25 aprile 1333
Predecessore Edvige di Kalisz
Successore Adelaide d'Assia
Nascita 1309 circa
Morte 26 maggio 1339
Sepoltura Cracovia
Casa reale Gediminidi
Padre Gediminas
Madre Jaunė
Consorte di Casimiro III di Polonia
Figli Cunegonda, Elisabetta

Aldona di Lituania (battezzata Ona o Anna; il nome pagano Aldona ci è pervenuto attraverso gli scritti di Maciej Stryjkowski[1]; 1309 circa – 26 maggio 1339) fu una principessa del Granducato di Lituania come figlia di Gediminas e Regina di Polonia per matrimonio dal 1333 al 1339.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Aldona sposò Casimiro III di Polonia quando egli aveva quindici o sedici anni; Aldona aveva probabilmente la stessa età. Il matrimonio venne celebrato il 30 aprile o il 16 ottobre 1325 e fu combinato all'interno di una manovra politica tesa a rafforzare la prima coalizione polacco-lituana contro i Cavalieri Teutonici.[2] Casimiro stava infatti cercando degli alleati che lo aiutassero nella disputa con i Cavalieri per la Pomerania.

Gediminas aveva appena dovuto affrontare un infruttuoso tentativo di cristianizzazione della Lituania. La coalizione fu un preludio all'Unione di Krewo del 1385 e all'Unione di Lublino del 1569 che portarono alla costituzione di un nuovo Stato, la Confederazione Polacco-Lituana.[1] I dettagli dell'accordo sono sconosciuti, ma si sa che Gediminas liberò tutti i prigionieri polacchi, che erano circa 25 000.[2] L'importanza del matrimonio è attestata dal fatto che Casimiro III abbandonò i suoi precedenti progetti di sposare Bona di Lussemburgo.[3] Si diede attuazione all'alleanza quando le forze unite di Polonia e Lituania organizzarono un attacco ai danni della Marca di Brandeburgo nel 1326;[3] la colazione si dimostrò debole e collassò nel 1330 circa, ma non ci sono prove di scontri bellici tra le due Nazioni mentre Aldona era in vita.[2] Il matrimonio all'interno della dinastia regnante lituana che governava dal 1289 circa, può aver portato una certa legittimazione a Ladislao I, del casato dei Piast, che venne incoronato nel 1320, rimpiazzando così i Přemislidi.[4]

Aldona morì improvvisamente alla fine di maggio del 1339 e venne sepolta a Cracovia.

Aldona viene ricordata per la sua pietà ed il suo amore per la musica: ovunque si recava portava con sé i musicisti di corte. Jan Długosz riteneva che i cembali che venivano suonati nei cortei davanti a lei fossero una tradizione pagana della Lituania.[5] Suo marito Casimiro era invece noto per le sue numerose relazioni: dopo la morte di Aldona si risposò tre volte.

Aldona diede al consorte due figlie:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (lituano) Gudavičius, Edvardas, "Aldona", in Vytautas Spečiūnas. Lietuvos valdovai (XIII-XVIII a.): enciklopedinis žinynas, Mokslo ir enciklopedijų leidybos institutas, Vilnius, 2004, p. 40; ISBN 5-420-01535-8
  2. ^ a b c (lituano) Jonynas, Ignas, "Aldona", in Vaclovas Biržiška. Lietuviškoji enciklopedija. I, Spaudos Fondas, Kaunas, 1933, pp. 208–211
  3. ^ a b Rowell, S. C., "Pious Princesses or Daughters of Belial: Pagan Lithuanian Dynastic Diplomacy, 1279–1423", in Medieval Prosopography 15 (1), primavera 1994, p. 47; ISSN 0198-9405
  4. ^ Rowell, C. S., "Lithuania Ascending: A Pagan Empire Within East-Central Europe, 1295-1345", in Cambridge Studies in Medieval Life and Thought: Fourth Series, Cambridge University Press, 1994, p. 87; ISBN 978-0-521-45011-9
  5. ^ Rowell, C. S. (1994), p. 232
  6. ^ Rowell, C. S. (1994), p. xxxvi

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Regina consorte di Polonia Successore
Edvige di Kalisz 1325 – 26 maggio 1339 Adelaide d'Assia