Aldo Francesco Massera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aldo Francesco Massera

Aldo Francesco Massera (Ancona, 3 febbraio 1883Rimini, 21 luglio 1928) è stato un critico letterario italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Appena diciottenne, nel 1901 scrisse un saggio biografico, rimasto definitivo, su Cecco Angiolieri, sviluppando le ricerche di Alessandro D'Ancona; nel 1906 pubblicò la prima edizione critica dell'opera di questo rimatore, comprendendo 138 sonetti, in massima parte provenienti dal codice Chigiano L.VIII.305; fra essi, tuttavia, erano compresi altri sonetti di sicuro non appartenenti a Cecco, bensì a Meo de' Tolomei e Nicola Muscia da Siena, come le successive ricerche di Adele Todaro e Mario Marti avrebbero dimostrato.

A Massera, inoltre, si deve la gran sistemazione della sonetteria giocosa italiana del Duecento e del Trecento, con la raccolta in due volumi, rimasta capitale per oltre trent'anni, di Sonetti burleschi e realistici dei primi due secoli (Laterza, Bari 1920). Anche in questa edizione, tuttavia, si trovano sotto il nome di Cecco Angiolieri sonetti di Meo e Muscia (per un totale di 150 sonetti attribuiti all'Angiolieri). Si occupò del Boccaccio maggiore e minore, di cui curò per gli Scrittori d'Italia di Laterza la prima edizione del Decamerone, nel 1927 e quella delle Opere latine minori nel 1928.

Morì per un attacco di nefrite a Rimini nel 1928, a quarantacinque anni.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Aldo Francesco Massera, La patria e la vita di Cecco Angiolieri, in "Bullettino Senese di Storia Patria", VIII (1901), pp. 435–452
  • Aldo Francesco Massera, I sonetti di Cecco Angiolieri contenuti nel codice Chigiano L.VIII.305, in "Studj Romanzi", II (1904), pp. 41–61
  • I sonetti di Cecco Angiolieri editi criticamente ed illustrati per cura di Aldo Francesco Massera, Zanichelli, Bologna 1906
  • Aldo Francesco Massera, Nuovi sonetti di Cecco Angiolieri, in "Studj Romanzi", XIII (1917), pp. 79–99
  • Giovanni Boccaccio, Il Decameron, a cura di A.F. Massera, 2 voll., Bari, Giuseppe Laterza & figli, 1927 ("Scrittori d'Italia", 97 e 98)
  • Giovanni Boccaccio, Opere latine minori, a cura di A.F. Massera, Bari, Giuseppe Laterza & figli, 1928 ("Scrittori d'Italia", 111)
  • Aldo Francesco Massera, Sonetti burleschi e realistici dei primi due secoli, Laterza, Bari 1920, 2 voll. ("Scrittori d'Italia", 88 e 89); nuova edizione in volume unico a cura di Luigi Russo, Laterza, Bari 1940 ("Scrittori d'Italia", 88-89)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vittorio Cian, necrologio in "Giornale storico della letteratura italiana" XCII, 276 (1928), pp. 416–418.
  • Anna Bettarini Bruni, Roberto Leporatti e Paola Delbianco (a cura di), Aldo Francesco Massèra tra Scuola storica e Nuova filologia, Lecce-Rovato, PensaMultimedia, 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN34450272 · ISNI (EN0000 0001 1757 3698 · SBN IT\ICCU\RAVV\064180 · LCCN (ENnr92012977 · GND (DE1055287361 · BNF (FRcb11258018p (data) · BAV (EN495/99513 · WorldCat Identities (ENlccn-nr92012977