Agent Steel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Agent Steel
2008-06-27 - Bang Your Head - Heavy Metal Festival - Germany - Balingen - Agent Steel - edited.JPG
Bang Your Head Open Air Festival a Balingen in Germania a giugno 2008
Paese d'origineStati Uniti Stati Uniti
GenereHeavy metal[1]
Speed metal[1]
Thrash metal[1]
Periodo di attività musicale1984 – 1988
1998 – in attività
EtichettaCombat Records
Candlelight Records
Scarlet Records
Mascot Records
Album pubblicati5
Studio5
Live0
Raccolte0
Sito ufficiale

Gli Agent Steel sono una band speed metal di Los Angeles, California formata nel 1984 dal cantante brasiliano John Cyriis e il batterista Chuck Profus.

Storia del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Tutto ebbe inizio quando il cantante John Camps, precedentemente chitarrista degli Sceptre, decise di abbandonare la sua band, gli Abbatoir, e di fondarne una nuova. Adottato lo pseudonimo di John Cyriis, contattò il batterista Chuck Profus, che aveva suonato precedentemente con lui in vari progetti, e diede vita ai Sanctuary. Il gruppo durò per qualche mese, prima di cambiare nome agli inizi del 1984 in Agent Steel: ai tempi la band vedeva, al fianco di Cyriis e Profus, il bassista George Robb e i chitarristi Mark Marshal e Bill Simmons. Quest'ultimo venne rimpiazzato poco dopo da Jon Gott, e la formazione registrò il suo primo demo promozionale intitolato 144,000 Gone[2]. Dopo le registrazioni Marshal lasciò la band per entrare nei Savage Grace, mentre Gott fu allontanato dal gruppo, che reclutò come sostituti Kurt Colfelt e Juan García (quest'ultimo ex membro degli Abbattoir). Ottenuto un contratto con la Combat, gli Agent Steel pubblicarono il loro primo album Skeptics Apocalypse nel 1985.

Successo[modifica | modifica wikitesto]

L'album diede una grande visibilità al gruppo, grazie alle sue ritmiche serrate e alle tematiche insolite riguardanti alieni, UFO e teorie maya. Dopo la pubblicazione Colfelt abbandonò il gruppo per creare un proprio progetto, e gli Agent Steel, approfittando del momento di successo, si esibirono in svariati concerti in compagnia di band quali Slayer e Raven con il nuovo chitarrista Bernie Versailles. Seguì un tour europeo con Anthrax e Overkill, al ritorno dal quale la band pubblicò l'EP Mad Locust Rising agli inizi del 1986. Di lì a poco Robb abbandonò la band, sostituito dall'ex Malice e Armored Saint Mike Zaputil, e nel 1987 fu pubblicato il secondo album Unstoppable Force. Fu programmato un nuovo tour europeo, ma prima che esso cominciasse alcuni scontri con Cyriis portarono Garcia, Versailles e Zaputil ad abbandonare il gruppo.

Scioglimento[modifica | modifica wikitesto]

Cyriis e Profus decisero dunque di reclutare una nuova formazione per il tour, composta da James Murphy e Jay Weslord alle chitarre e Richard Bateman al basso, ma dopo una serie di date, tra le quali una a Londra con Nuclear Assault, Onslaught e Atomkraft, una grave crisi colpì la band. Nel 1988 il gruppo si disgregò, e nonostante i rimanenti membri cercarono di tenerlo in vita aggiungendo il chitarrista dei brasiliani Korzus Silvio Golfetti, gli Agent Steel furono dichiarati sciolti poco dopo. Profus che Cyriis fondarono un nuovo progetto sulla stessa onda della loro precedente band, ma dopo pochi anni si perse ogni traccia del vocalist.

Reunion[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1998 la band fu riformata da Profus, Versailles e Garcia, aggiungendo Bruce Hall alla voce (in quanto Cyriis pareva scomparso dalla circolazione) e Zaputil al basso, quest'ultimo sostituito dall'ex Evildead Karlos Medina in occasione del Wacken del 1999. Nello stesso anno, dopo aver firmato un contratto con la Candlelight, la band pubblicò il nuovo album Omega Conspiracy, per poi partire in tour alla volta dell'Europa con Riot e Anvil. Una serie di problemi emerse quando nel 2001 riemerse la figura di Cyriis, che reclamò i diritti sul nome della band. Nel 2002 un infortunio costrinse Profus ad abbandonare il suo ruolo a favore di Rigo Amezcua, e quando nel 2003 Cyriis scomparì nuovamente la band pubblicò il suo nuovo album, Order of the Illuminati, prodotto dall'italiana Scarlet Records. Il successo del disco portò il gruppo in tour in Europa, esibendosi tra gli altri eventi al Dynamo Open Air del 2004. Nel 2005 gli Agent Steel sono chiamati a partecipare ad un concerto di beneficenza che vede al loro fianco band del calibro di Testament, Hirax, Lääz Rockit e Brocas Helm. Nel 2007 il gruppo pubblica il nuovo album Alienigma, seguito da un tour promozionale in Europa con i Vicious Rumors.

La pausa[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 il gruppo inizia a lavorare ai brani per il nuovo album; tuttavia, agli inizi del 2010, Hall decide di abbandonare la band per divergenze artistiche. Dopo qualche mese, viene scelto come sostituto proprio Cyriis, che rientra nel gruppo dopo decenni di silenzio. Il sodalizio, tuttavia, sembra durare poco, in quanto già nel 2011 la band vede come proprio frontman a svariati festival Rick Mythiasin. Verso il finire dell'anno tutti i membri escluso Cyriis programmano un nuovo album con Mythiasin alla voce sotto al nome di Masters of Metal. Da allora il futuro della band pare incerto.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album registrati in studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Demo[modifica | modifica wikitesto]

  • 1984 - 144.000 Gone
  • 1984 - Second Demo
  • 1998 - Agent of Steel
  • 1998 - Agents of Steel 1998 demo
  • 1999 - Deny the Poison

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Videografia[modifica | modifica wikitesto]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Attuale[modifica | modifica wikitesto]

Ex Componenti[modifica | modifica wikitesto]

Voce[modifica | modifica wikitesto]

Chitarra[modifica | modifica wikitesto]

Basso[modifica | modifica wikitesto]

Batteria[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Agent Steel, su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ Johannes Antonius van den Heavel (a cura di), Enciclopedia Rock, Hard & Heavy, Arcana Editrice, 1991, ISBN 88-85859-77-1.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN125117003 · ISNI (EN0000 0001 0657 3262 · BNF (FRcb13901514f (data)
Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal