Adansonia digitata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Baobab africano
Adansonia digitata - baobabs.JPG
Adansonia digitata
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Malvales
Famiglia Bombacaceae
Genere Adansonia
Specie A. digitata
Classificazione APG
Ordine Malvales
Famiglia Malvaceae
Sottofamiglia Bombacoideae
Nomenclatura binomiale
Adansonia digitata
L.

Il baobab africano (Adansonia digitata L.) è una pianta della famiglia delle Bombacaceae (Malvaceae secondo la classificazione APG[1]).

È diffuso in gran parte dell'Africa, ed è leggendario per l'eccezionale longevità e per le notevoli dimensioni che il tronco, ricco di ramificazioni, può raggiungere.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Fusto[modifica | modifica wikitesto]

Questi alberi anno un fusto rigonfio, che può raggiungere i 25 m di altezza, con un diametro di 3-10 m; la corteccia è liscia, di colore dal rosso-brunastro al grigiastro, spessa sino a 10 cm.[2]

Foglie[modifica | modifica wikitesto]

Le foglie sono alterne, digitate, con 3-9 digitazioni lunghe 5-15  e larghe 3-7 cm, di colore verde scuro, a margine intero.[2]

Fiori[modifica | modifica wikitesto]

I fiori, bisessuali, actinomorfi, hanno un diametro sino a 20 cm; presentano un calice profondamente lobato e petali di consistenza cerosa, biancastri; gli stami, molto numerosi, formano un fiocco centrale; l'ovario è supero, con 5-10 concamerazioni. Fioriscono all'imbrunire e dopo appena 24 ore appassiscono divenendo di colore bruno.[2]

Frutti[modifica | modifica wikitesto]

Il frutto è di forma grossolanamente ovoidale, lungo 12 cm o anche più; è costituito da un epicarpo legnoso, ricoperto da una lanugine di colore giallo-verdognolo, e da un endocarpo polposo, suddiviso da filamenti fibrosi in 5-10 spicchi, in cui sono contenuti i semi.[2]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

L'impollinazione di Adansonia digitata è opera di diverse specie di pipistrelli.[3] Tra le specie il cui coinvolgimento è stato convincentemente dimostrato vi sono Eidolon helvum, Epomophorus gambianus e Rousettus aegyptiacus.[4][5][6]

Un ruolo minore sembrano giocare alcuni primati notturni quali Galago senegalensis e Otolemur crassicaudatus[7] ed alcune farfalle notturne quali Heliothis armigera, Diparopsis castanea ed Earias biplaga[2].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie è ampiamente diffusa nell'Africa subsahariana.[2]

Usi[modifica | modifica wikitesto]

I frutti, le foglie e i fiori sono una importante risorsa nutrizionale per il loro contenuto in vitamina C. I semi sono ricchi di proteine e vengono utilizzati per l'estrazione di un olio ad uso alimentare.[8]

Le fibre della corteccia sono utilizzate per realizzare funi, ceste, indumenti, cappelli.[8]

Varie parti della pianta sono utilizzate nella medicina popolare: la corteccia e le radici ridotte in polvere vengono utilizzate come rimedio contro la malaria; la polpa dei frutti mischiata con il miele viene utilizzata contro la tosse; le foglie vengono impiegate per trattare diarrea e febbri. Per tali sue virtù la pianta è oggetto di venerazione presso molte popolazioni africane.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Angiosperm Phylogeny Group, An update of the Angiosperm Phylogeny Group classification for the orders and families of flowering plants: APG III in Botanical Journal of the Linnean Society 2009; 161(2): 105–121.
  2. ^ a b c d e f Adansonia digitata L. su www.worldagroforestry.org. URL consultato il 24 dicembre 2014.
  3. ^ David A. Baum, The Comparative Pollination and Floral Biology of Baobabs (Adansonia, Bombacaceae) in Annals of the Missouri Botanical Garden, Vol. 82, No. 2 (1995), pp. 322-348.
  4. ^ Jaeger P., Épanouissement et pollinisation de la fleur du Baobab in Comptes Rendus de l'Academie des Sciences 1945; 220: 369-371.
  5. ^ Harris B.J. and Baker H.G., Pollination of flowers by bats in Ghana in Nigerian Field 1959; 24: 151-159.
  6. ^ Start A.N., Pollination of the Baobab (Adansonia digitata) by the fruit bat (Rousethus aegyptiacus) in East African Wildlife Journal 1972; 10: 71-72.
  7. ^ Coe M.J. and Isaac F.M., Pollination of the baobab, Adansonia digitata L. by the lesser bush-baby, Galago crassicaudatus in EastAfican Wildlife Journal 1965; 3: 123-124.
  8. ^ a b c (EN) Adansonia digitata su FAO Forestry Department. URL consultato il 24 dicembre 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica