Abies cephalonica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Abete di Cefalonia
Abies cephalonica 2.jpg
Abies cephalonica
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Pinophyta
Classe Pinopsida
Ordine Pinales
Famiglia Pinaceae
Genere Abies
Specie A. cephalonica
Nomenclatura binomiale
Abies cephalonica
Loudon, 1838
Sinonimi
Nomi comuni

(EN) Greek Fir
(NL) Griekse zilverspar
(FI) Kreikanpihta
(FR) Sapin de Céphalonie
(DE) Kefalonische Tanne
(EL) Kukunaria
(HU) Görög jegenyefenyo
(RU) пихта цефалонская (pikhta cefalonskaya)
(ES) abeto griego

Areale

Abies cephalonica range.svg

L'abete di Cefalonia (Abies cephalonica Loudon, 1838) è un albero della famiglia delle Pinaceae che vegeta nelle regioni meridionali della Penisola balcanica.[1][2]

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome generico Abies, utilizzato già dai latini, potrebbe, secondo un'interpretazione etimologica, derivare dalla parola greca ἄβιος = longevo.[3] Il nome specifico cephalonica deriva dal greco Cephallenia e fa riferimento alla maggiore delle isole Ionie, che rientra nell'areale della specie.[4]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Portamento[modifica | modifica wikitesto]

L'abete di Cefalonia ha un portamento conico, supera raramente i 25 m, anche se può raggiungere i 35. I rami sono disposti in verticilli regolari e i rametti sono di color bruno lucente, ravvicinati e glabri. Tra gli abeti è uno di quelli con la chioma più folta.[5]

Foglie[modifica | modifica wikitesto]

Sono lunghe 2–3 cm, aghiformi, pungenti e di colore verde brillante sulla faccia superiore; presentano due strie bianche argentate separate da una nervatura verde inferiormente. Si dispongono radialmente attorno ai rami.[5]

Fiori[modifica | modifica wikitesto]

Gli strobili maschili, di color purpureo intenso, sono numerosi, oblunghi e disposti nella parte inferiore dei rami dell'anno precedente. I coni femminili, eretti e sessili, sono cilindrici, affusolati, lunghi 12–20 cm e larghi 4–5 cm. I semi sono rossastri, lunghi 2 cm. Fiorisce in primavera.[5]

Frutti[modifica | modifica wikitesto]

Sono di colore dapprima rossastro, poi bruno-giallastro. Possiedono squame largamente romboidali, bruscamente ristrette e unguicolate alla base, rotonde superiormente con brattea terminata in punta eretta e ricurva.[5]

Corteccia[modifica | modifica wikitesto]

Di colore grigio-bruno, è liscia sulle piante giovani, mentre comincia a fessurarsi in placche allungate sui tronchi vecchi.[5]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Predilige suoli montani calcarei e ben drenati, ad altitudini tra 700 e 1.700 m, della Grecia (Peloponneso, Cefalonia, Eubea, Epiro, Grecia Centrale, Macedonia) formando boschi puri, e in associazione mista con specie del genere Quercus, o con Fagus orientalis, Castanea sativa e Pinus nigra. Gli ambienti preferiti dell'abete di Cefalonia sono molto simili a quelli che occupa l'abete bianco nel proprio areale, combinandosi spesso con esso e dando vita ad un ibrido, Abies borisii-regis. Le condizioni climatiche preferite sono quelle del clima mediterraneo, con precipitazioni annue comprese tra i 750 e i 1.500 mm, e estremi di -25°C.[5]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Sinonimi[modifica | modifica wikitesto]

Sono stati riportati i seguenti sinonimi:[6]

  • Abies acicularis Maxim. ex Lavallée
  • Abies alba subsp. cephalonica (Loudon) K.Richt.
  • Abies alba var. cephalonica (Loudon) Richt.
  • Abies apollinis Link
  • Abies apollinis var. panachaica (Heldr.) Boiss.
  • Abies apollinis var. reginae-amaliae (Heldr.) Boiss.
  • Abies cephalonica subsp. apollinis (Link) Silba
  • Abies cephalonica var. apollinis (Link) Beissn.
  • Abies cephalonica var. appolinis (Link) Beissn.
  • Abies cephalonica var. arcadica Henkel & W.Hochst.
  • Abies cephalonica var. heterophylla K.Koch
  • Abies cephalonica var. parnassica Henkel & W.Hochst.
  • Abies cephalonica subsp. peloponnesiaca (Haage ex K.Koch) Silba
  • Abies cephalonica var. peloponnesiaca (Haage ex K.Koch) R.Vig. & Gaussen
  • Abies cephalonica f. pseudocilicica Guin. & Maire
  • Abies cephalonica var. reginae-amaliae (Heldr.) Beissn.
  • Abies cephalonica var. submutica Bailly
  • Abies luscombeana Loudon
  • Abies panachaica Heldr.
  • Abies peloponnesiaca Haage ex K.Koch
  • Abies peloponnesica Haage ex Heldr.
  • Abies picea var. apollinis (Link) Lindl. & Gordon
  • Abies reginae-amaliae Heldr.
  • Picea apollinis (Link) Rauch. ex Gordon
  • Picea apollinis var. panachaica (Heldr.) Boiss.
  • Picea cephalonica (Loudon) Loudon
  • Picea cephalonica var. panachaica (Heldr.) Lindl.
  • Pinus abies var. apollinis (Link) Endl.
  • Pinus abies var. cephalonica (Loudon) Christ
  • Pinus abies var. panachaica (Heldr.) Christ
  • Pinus apollinis (Link) Antoine
  • Pinus cephalonica (Loudon) Endl.
  • Pinus cephalonica var. reginae-amaliae (Heldr.) Voss
  • Pinus picea var. graeca Fraas

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Viene utilizzato per riforestazioni nella forma ibrida naturale con Abies alba. Nel XIX secolo da una collezione di semi provenienti da Cefalonia, gran parte di orti e giardini botanici europei ricavarono alberi dei quali attualmente sopravvivono solo pochi esemplari: la specie è infatti soggetta a contaminazione genetica causata dalla tendenza a ibridazione con altre entità del genere Abies.[7]

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante si sia registrata una cospicua riduzione della popolazione negli ultimi 50 anni, a causa degli incendi boschivi, la vastità dell'areale e la sua numerosa presenza nelle località di occupanza dello stesso, fanno classificare l'abete di Cefalonia come specie non in pericolo di estinzione nella Lista rossa IUCN.[1]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Gardner, M. & Knees, S. 2016., Abies cephalonica, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2017.1, IUCN, 2017.
  2. ^ (EN) Abies cephalonica, in Encyclopedia of Life.
  3. ^ Alberi caratteristici delle foreste e dei boschi (PDF), su Parcoforestecasentinesi. URL consultato il 26 novembre 2016.
  4. ^ Etimologia dei nomi botanici e micologici, su Actaplantarum. URL consultato il 26 novembre 2016.
  5. ^ a b c d e f (EN) Abies cephalonica, su The Gymnosperm Database. URL consultato il 26 novembre 2016.
  6. ^ Abies cephalonica Loudon, in The Plant List. URL consultato il 25 novembre 2016.
  7. ^ (EN) Aljos Farjon, A Handbook of the World's Conifers (2 vols.), Brill, 2010, pp. 68-69. URL consultato il 27 novembre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND: (DE4158194-5
Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica