AK-103

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
AK-103
RUS AK-103.jpg
Tipofucile d'assalto
OrigineRussia Russia
Impiego
UtilizzatoriRussia e Venezuela
Produzione
ProgettistaMichail Timofeevič Kalašnikov
Date di produzione1994
Descrizione
Peso3,4 kg
Lunghezza943 mm
Lunghezza canna415 mm
Calibro7,62x39 mm
Tipo munizioni7,62 × 39 mm
AzionamentoA presa di gas indiretta con pistone a corsa lunga
Cadenza di tiro600 colpi/min
Velocità alla volata715 m/s
Tiro utile500 m
AlimentazioneCaricatore prismatico amovibile da 30 colpi
Organi di miraMire metalliche regolabili
World Guns.ru
voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

L'AK-103 è un fucile d'assalto di fabbricazione russa, versione modificata dell'AK-74M per l'utilizzo di cartucce da 7,62 × 39 mm.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Ha un calcio pieghevole in plastica dura, supporto per il montaggio di rotaie e accessori, prese anteriore e posteriore di plastica, impugnatura a pistola.

Incorpora gli sviluppi raggiunti dai suoi predecessori AKM e AK-101 soprattutto per quanto riguarda la sostituzione delle parti metalliche ed in legno con parti di plastica dura per alleggerirne quanto più possibile il peso. Questo fucile può anche essere dotato di un lanciagranate GP-25 o GP-30.

Ne è stata realizzata anche una versione carabina di dimensioni ridotte denominata AK-104.

Utilizzo nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

Utilizzato soprattutto dalle forze speciali delle Forze armate della Federazione Russa, esso è stato però esportato anche in altre nazioni come il Venezuela (che nel 2006 ha effettuato un ordine di 100.000 esemplari).

Durante il recente assedio alla Moschea Rossa di Islamabad, le forze speciali pakistane hanno fatto uso proprio di questo fucile.

L'AK-103 nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

  • In ambito videoludioco, l'AK-103 compare nei videogiochi The Punisher (dove viene denominato 7.62 mm Assault Rifle)[1] e Urban Terror, inoltre compare anche in Far Cry 4 dove viene chiamato erroneamente AK 47 (in quanto presenta il freno di bocca dell'AK 74).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Punisher, The (VG), su imfdb.org. URL consultato il 19 dicembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Armi Portale Armi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di armi