000577

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
000577

Artista Negramaro
Tipo album Studio
Pubblicazione 27 giugno 2004[1]
Durata 44 min : 44 s
Dischi 1
Tracce 12
Genere Alternative rock[1]
Pop rock[1]
Pop[1]
Etichetta Sugar Music
Warner Music Italy
Produttore Negramaro
Corrado Rustici
Negramaro - cronologia
Album precedente
(2003)
Album successivo
(2005)
Singoli
  1. Mono
  2. Solo
  3. Come sempre

000577 è il secondo album in studio dei Negramaro, pubblicato il 27 giugno 2004 dalla Sugar Music[1].

Contiene tre brani già pubblicati sul precedente album Negramaro, rivisitati dal produttore Corrado Rustici e il brano Come sempre, scelto dal regista Alessandro D'Alatri come sottofondo dello spot per i 50 anni della Rai. La scelta del titolo è ispirata al codice merceologico del vino salentino Negroamaro.

La differenza notabile rispetto al primo album è il progressivo abbandono delle origini rock a favore di un genere di musica più commerciale e orecchiabile dalle grandi masse, come poi sarà l'album Mentre tutto scorre, del 2005.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Testi e musiche di Giuliano Sangiorgi.

  1. Scusa se non piango – 4:17
  2. Es-senza – 3:31
  3. Come sempre – 3:14
  4. Evidentemente – 4:29
  5. Zanzare – 3:58
  6. Solo – 4:15
  7. Apnea – 4:32
  8. Genova 22 – 4:20
  9. Mono – 2:37
  10. Si è fermato il tempo – 3:57
  11. K-Money – 2:57
  12. Gommapiuma – 3:50
  13. Notturno – 2:46

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Negramaro
Altri musicisti
  • Corrado Rusticiprogrammazione in Scusa se non piango, Es-senza e Evidentemente, glockenspiel in Come sempre
  • Cesare Dell'Anna – tromba in Gommapiuma
  • Giancarlo Dell'Anna – tromba in Gommapiuma
  • Raffaele Casarano – sassofono in Gommapiuma
  • Davide Arena – sassofono in Gommapiuma

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica (2008) Posizione
massima
Italia[2] 96

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e (EN) 000577 in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 22 febbraio 2014.
  2. ^ Negramaro - Music Charts, Acharts.us. URL consultato il 12 aprile 2013.
rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock