Øivind Husby

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Øivind Husby
Nazionalità Norvegia Norvegia
Altezza 180 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 2001
Carriera
Squadre di club1
1977-1983 Rosenborg 106 (17)
1983-1984 Brøndby 23 (6)
1984-1985 Granada 10 (2)
1985 Moss 10 (4)
1986-1988 Vålerengen 56 (9)
1989-1992 Rosenborg 65 (1)
1994-1996 National ? (?)
2001 Byåsen 1 (0)
Nazionale
1977 Norvegia Norvegia U-16 3 (0)
1978-1979 Norvegia Norvegia U-19 10 (0)
1980-1981 Norvegia Norvegia U-21 14 (1)
1987 Norvegia Norvegia 2 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 aprile 2012

Øivind Husby (Copenaghen, 3 agosto 1960) è un ex calciatore norvegese, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Husby cominciò la carriera con la maglia del Rosenborg, per poi passare ai danesi del Brøndby. Dopo un biennio in squadra, si trasferì agli spagnoli del Granada. Tornò poi in Norvegia, prima nel Moss ed in seguito nel Vålerengen. Tornò poi al Rosenborg, dove vinse un campionato e due Coppe di Norvegia. Dal 1994 al 1996 fu in forza al National, mentre nel 2001 giocò un incontro nel Byåsen. È l'unico calciatore ad aver giocato nelle due massime divisioni norvegesi per quattro decadi, dagli anni settanta agli anni 2000.[1]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Conta 2 presenze per la Norvegia.[2] Esordì il 26 maggio 1987, schierato titolare nel pareggio a reti inviolate contro la Bulgaria.[3]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Rosenborg: 1990
Rosenborg: 1990, 1992

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Øivind Husby, playerhistory.com. URL consultato il 24 aprile 2012.
  2. ^ (NO) Øivind Husby, fotball.no. URL consultato il 26 aprile 2012.
  3. ^ (NO) Norge - Bulgaria 0 - 0, fotball.no. URL consultato il 26 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2011).