Zhong Acheng

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Acheng Zhong spesso conosciuto con lo pseudonimo di Ah Cheng (Pechino, 5 aprile 1949) è uno scrittore cinese.

Scrive anche sceneggiature per il cinema e la tv.

È noto in occidente per la "Trilogia dei re" formata dai volumi di influenza taoista Il re degli alberi (1990), Il re dei bambini (1991) e Il re degli scacchi (1989). Viene considerato uno degli esponenti della "letteratura delle radici" (xungen wenxue), libera dalle influenze occidentali e più vicina alla tradizione cinese.[1] Altri suoi libri sono Vite minime (1991) e Diario Veneziano (1999).

Opere pubblicate in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ren zai Niu Yue (Full moon in New York) (1989)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Valentina Pedone, La nuova ondata in La rosa e la peonia, L'asino d'oro, ISBN 978-88-6443-046-1.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 54174011 LCCN: n86133686 SBN: IT\ICCU\BVEV\005326

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie