Xi Zezong

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Xi Zezong (Yuanqu, 6 giugno 1927) è un astronomo cinese. Viene ricordato soprattutto per aver scoperto che il satellite Gioviano Ganimede è stato osservato dall'antico astronomo cinese Gan De prima della scoperta ufficiale da parte degli studiosi occidentali; è membro della Chinese Academy of Sciences e ha ricevuto premi per la sua carriera astronomica.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Xi si è laureato al Dipartimento di Astronomia della Zhongshan University a Zhongshan e ha iniziato la sua carriera nella Chinese Academy of Sciences, in cui ha speso gran parte della sua vita come docente; ha condotto ricerche e supervisionato il lavoro degli studenti dal 1981 nel suo Institute for History of Natural Science, di cui ne è stato il direttore dal 1983 al 1988.[1] Il suo studio più importante è stato quello sulle supernovae storiche, creando sette criteri per distinguere le novae e due per distinguerle dalle supernovae.[1] Ha studiato le novae osservate e riportate negli annali cinesi, coreani e giapponesi, riscrivendoli in un nuovo catalogo moderno nel 1955, analizzando la loro importanza nella radioastronomia; il suo lavoro è stato ristampato nel 1965 ed è considerato a livello internazionale un'opera di riferimento.[1]


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Awardee of Astronomy Prize Xi Zezong, The Holeung Ho Lee Foundation. URL consultato il 23 ottobre.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]