Vladimir Ivanov Georgiev

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Vladimir Ivanov Georgiev (bulgaro Владимир Иванов Георгиев; traslitterazione: Vladimir Ivanov Georgiev) (190814 giugno 1986) è stato un linguista bulgaro, che si è occupato di lingue protindoeuropee, lingue traciche e lingua etrusca.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vladimir Ivanov Georgiev (anche Vladimir I. Georgiev) ha compiuto molti studi nel campo della Tracologia, compresa una interpretazione linguistica di una iscrizione scoperta nel villaggio di Kyolmen nel distretto di Shoumen nella Bulgaria nordorientale[1]. Negli anni '60 Georgiev studiò i nomi dei ventisei fiumi più grandi dell'Europa centrale e dell'Europa orientale. Egli suggerì che l'etimologia di questi idronimi fosse ricostruibile con il protoindoeuropeo e che la zona di origine degli Indoeuropei fosse delimitata a ovest dal fiume Reno e a est dal fiume Don[2].

Ha anche sostenuto che la lingua etrusca fosse correlata all'Ittita[3], una tesi che non ha incontrato il consenso degli altri studiosi.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • La bilingue di Pyrgi e l'origine ittita dell'etrusco, 1964
  • Introduzione alla storia delle lingue indeuropee, 1966
  • La lingua e l'origine degli Etruschi, 1979

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ivanov, p. 8. "Since we have just spoken in the same breath of the Thracians and the Etruscans, in connection with their language and the writing they used, let us refer, even though quite briefly, to the importance of the achievements of Bulgarian linguist Vladimir Georgiev in Thracology. The reference is more specifically to his interpretation of the inscription discovered several years ago at the village of Kyolmen (Shoumen district, North-western Bulgaria)."
  2. ^ Curtius, Weil, Tytler, Scaglione, Wilbur, and Huntsman, p. lxvi. The late 1960's saw the reinterpretation of Krahe's 'Old European' river names. The Bulgarian linguist, Vladimir Georgiev, examined the names of the twenty-six largest rivers of central and eastern Europe and found all of them be reconstructible to PIE. An examination of the large rivers outside this central core, e.g., Siene, Po, Kama, Ural showed the names to be either non-Indo-European or late Indo-European. Therefore, Georgiev concluded that the IE homeland was delimited on the west by the Rhine and on the east by the river Don (Georgiev 1966).
  3. ^ "Hethitisch und Etruskisch: die hethitische Herkunft der etruskischen Sprache", Sofia 1962.

Controllo di autorità VIAF: 88879603 LCCN: n82058564