Valery Oisteanu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Valery Oisteanu (Karaganda, 3 settembre 1943) è un poeta e artista statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Di origine ebraica, è nato a Karaganda (Kazakistan) ed è cresciuto in Romania, da dove nel 1972 è emigrato negli Stati Uniti, stabilendosi a New York City, dove tuttora vive. Da allora ha sempre scritto in lingua inglese. È fratello dello scrittore Andrei Oisteanu.

Assai vicino al movimento surrealista, ha scritto e pubblicato diverse raccolte di poesia e ha lavorato sia come artista visivo che performer. Parte fondamentale della sua attività artistica è un tipo di performance che lui stesso ha chiamato Jazzoetry, concepita come una recitazione poetica fusa all’idea di improvvisazione jazzistica. Si è molto avvicinato anche all’arte postale.

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

  • Underground Shadows (Pass Press, New York, 1977);
  • Underwater Temples, (Pass Press, New York, 1979);
  • Do Not Defuse, (Pass Press, New York, 1980);
  • Passport to Eternal Life, (Pass Press, New York, 1990);
  • Moons of Venus, (Pass Press, New York, 1992);
  • Temporary Immortality, (Pass Press, New York, 1995);
  • poems and photographic collage Vis-a-vis Bali (New Observation Press, New York 1985);
  • ZEN DADA,(Linear Art Press, New York, 1989).

Controllo di autorità VIAF: 65446909

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie