Università Imperiale di Tokyo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 35°42′48″N 139°45′44″E / 35.713333°N 139.762222°E35.713333; 139.762222

Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Università di Tokyo
Stato Giappone Giappone
Città Tokyo
Fondazione 1877
Tipo pubblica
Rettore Junichi Hamada
Studenti 28 000
Dipendenti 5 779
Sito web www.u-tokyo.ac.jp/en/
 
L'auditorium Yasuda del campus Hongo

L'Università di Tokyo (東京大学 Tōkyō Daigaku?), abbreviata spesso in Tōdai (東大?) è una tra le università più prestigiose del Giappone.

Ha cinque campus (Hongo, Komaba, Kashiwa, Shirokane e Nakano) e dieci facoltà, per un totale di circa 28.000 studenti, di cui 2.100 stranieri (un numero elevato per la media giapponese).

Quasi tutte le discipline accademiche vengono insegnate all'Università, ma è forse meglio conosciuta per le sue facoltà di Legge e Letteratura. Molti politici giapponesi di vertice hanno frequentato questa università sebbene il potere della scuola sia diminuito.

L'Università di Tokyo è ritenuta una delle più prestigiose scuole al di sopra di molte zone; gli istituti rivali sono l'Università di Kyoto fra le università pubbliche, e l'Università di Waseda e l'Università Keio e l'Università Meiji fra le università private. Nel campo scientifico, l'Università di Kyoto ha prodotto numerosi scienziati famosi e vincitori del premio Nobel. Uno dei presidenti dell'Università Imperiale di Tokyo è stato Kikuchi Dairoku.

È uno dei Tokyo 6 Japsities.

L'Akamon (Cancello Rosso)

Il campus principale, Hongo, occupa l'ex proprietà della famiglia Maeda, signori feudali nell'era Edo del dominio Kaga. Il luogo più conosciuto dell'Università, l'Akamon (cancello rosso) è una testimonianza di quell'era. Il simbolo dell'Università è la foglia di ginkgo, a causa della grande abbondanza di alberi in tutta l'area.

L'università fu fondata dal governo Meiji nel 1877 unendo, sotto il nome attuale, scuole di medicina governative più vecchie e studi occidentali. Fu rinominata Università Imperiale (帝國大學 Teikoku Daigaku) nel 1886 e poi "Università Imperiale di Tokyo" (東京帝國大學 Tōkyō Teikoku Daigaku) nel 1887, quando il sistema dell'università imperiale fu creato. Nel 1947, dopo la sconfitta del Giappone nella Seconda guerra mondiale, riassunse il nome originale. Con l'inizio del nuovo sistema universitario nel 1949, la Todai inglobò la vecchia Dai-ichi Kōtō Gakkō (oggi il campus Komaba) e la vecchia Tokyo Kōtō Gakkō, che assunsero il dovere di insegnare agli universitari del primo e secondo anno, mentre le facoltà sul campus principale Hongo si prendevano cura degli studenti del terzo e quarto anno.

L'Università di Tokyo è stata incorporata nel 2004 nell'organizzazione di ente universitario nazionale sotto una nuova legge che si applica a tutte le università statali, provinciali e comunali.

Nonostante l'incorporazione che ha portato il miglioramento dell'indipendenza finanziaria e l'autonomia, l'Università di Tokyo è ancora parzialmente controllata dal Ministero giapponese dell'Educazione (Monbukagakusho o Monkasho).

Facoltà e specializzazioni post-laurea[modifica | modifica sorgente]

Auditorium dell'università.

Facoltà[modifica | modifica sorgente]

  • Legge
  • Medicina
  • Ingegneria
  • Lettere
  • Scienza
  • Agricoltura
  • Economia
  • Arte
  • Scienze dell'educazione
  • Farmacia

Specializzazioni post-laurea[modifica | modifica sorgente]

  • Sociologia
  • Scienze dell'educazione
  • Legge
  • Economia
  • Arte
  • Scienze
  • Ingegneria
  • Agraria, Scienze Ambientali e Scienze Naturali
  • Medicina
  • Farmacia
  • Matematica
  • Ricerca scientifica
  • Informatica
  • Interdisciplinary Information Studies
  • Scienze politiche

Istituti di ricerca[modifica | modifica sorgente]

  • Istituto di Medicina
  • Istituto di ricerca sui terremoti
  • Istituto di cultura orientale
  • Istituto di scienze sociali
  • Istituto di studi sulla socio-informazione e comunicazione
  • Istituto di scienze industriali
  • Istituto di storiografia
  • Istituto di bioscienze molecolari e cellulari
  • Istituto per la ricerca di raggi cosmici
  • Istituto della fisica dello stato solido
  • Istituto di ricerca oceanografica

Alunni famosi[modifica | modifica sorgente]

Primi Ministri[modifica | modifica sorgente]

Altri[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]