Ucraina verde

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Ucraina Verde)
Ucraina verde
Ucraina verde – Bandiera
Ucraina verde - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Repubblica Ucraina dell'Estremo Oriente
Nome ufficiale Зелений клин
Lingue ufficiali Ucraino
Lingue parlate
Capitale Nikolaevsk-na-Amure
Politica
Forma di Stato Repubblica
Forma di governo
Presidente Jurij Mova-Gluško
Organi deliberativi Kraj Rada
Nascita 11 aprile 1920 con Jurij Mova-Gluško
Causa guerra civile russa
Fine 25 ottobre 1922/giugno 1923 con Jurij Mova-Gluško
Territorio e popolazione
Bacino geografico Estremo oriente
Religione e società
Religioni preminenti Chiesa ortodossa
Evoluzione storica
Preceduto da Occupazione militare giapponese
Succeduto da Repubblica dell'Estremo Oriente
Jurij Mova-Gluško

La Repubblica Ucraina dell'Estremo Oriente o Ucraina Verde fu uno stato sorto nell'Estremo oriente russo ai tempi della Rivoluzione russa. Dopo la creazione della Repubblica dell'Estremo Oriente il 6 aprile 1920, le zone dell'Estremo oriente russo a maggioranza ucraina tentarono infatti di creare uno stato secessionista, noto appunto come "Ucraina Verde", nelle zone di occupazione giapponese del Distretto di Ajano-Majskij, nel Kraj di Chabarovsk.

Storia[modifica | modifica sorgente]

  • 24 giugno 1917 - si tiene a Nikol'sk-Ussurijskij, presso Vladivostok, il primo congresso di tutti gli ucraini del lontano Est. Viene formato il Kraj Rada ("concilio") dell'Estremo oriente.
  • Gennaio 1918 - si tiene un secondo congresso a Chabarovsk. L'Ucraina Verde viene proclamata parte dello stato ucraino malgrado la mancanza di continuità geografica.
  • Aprile 1918 - il terzo congresso chiede la creazione di uno stato ucraino indipendente con uno sbocco sull'oceano Pacifico.
  • 11 aprile 1920 - ordinanza dell'atamano Grigorij Michailovič Semënov sui diritti della Repubblica Ucraina dell'Estremo Oriente per l'autonomia e l'autodeterminazione degli Stati Uniti di Transbajkalia, Buriazia, e Ucraina.
  • 25 ottobre 1922 - il territorio viene invaso dai bolscevichi, ma alcune zone attorno al villaggio di Ayan resistono fino al giugno 1923 unendosi alla rivolta jakuta.

Capi del Kraj[modifica | modifica sorgente]

  • Giugno 1918-1919 - Jurij Mova-Gluško (primo periodo)
  • Gennaio 1920-1922 - Jurij Mova-Gluško (secondo periodo)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]