Trine Bakke

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Trine Bakke
Dati biografici
Nazionalità Norvegia Norvegia
Altezza 165 cm
Peso 63 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Slalom speciale
Squadra SK Freidig
Ritirata 2009
Palmarès
Mondiali 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Trine Bakke (Trondheim, 11 febbraio 1975) è un'ex sciatrice alpina norvegese specialista delle prove tecniche e, in particolare, dello slalom speciale. In seguito al matrimonio assunse anche il cognome del coniuge[senza fonte] e gareggiò come Trine Bakke-Rognmo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Stagioni 1994-1998[modifica | modifica wikitesto]

La Bakke ottenne il primo risultato di rilievo in carriera nello slalom speciale di Coppa del Mondo disputato il 22 gennaio 1994 a Maribor, in Slovenia, giungendo 20ª. Nel febbraio successivo esordì ai Giochi olimpici invernali (a Lillehammer 1994 fu 19ª nello slalom gigante e non concluse lo slalom speciale), mentre in marzo partecipò ai Mondiali juniores di Lake Placid conquistando, come migliore prestazione, l'8º posto nello slalom speciale.

Il 21 gennaio 1996 si aggiudicò in slalom speciale il primo successo, nonché primo podio, in Coppa Europa sulle nevi slovacche di Krompachy Plejsy; gareggiò nella stessa specialità anche ai Mondiali della Sierra Nevada 1996, senza concludere la prima manche. Sempre in slalom speciale, ai Mondiali di Sestriere 1997 fu 8ª, mentre ai XVIII Giochi olimpici invernali di Nagano 1998 non concluse la gara. Poco più tardi, il 1º marzo a Saalbach-Hinterglemm, colse il suo primo podio in Coppa del Mondo (2ª).

Stagioni 1999-2002[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1998-1999 la sciatrice norvegese ottenne la prima vittoria di carriera in Coppa del Mondo, salendo sul gradino più alto del podio nello slalom speciale di Sankt Anton am Arlberg del 17 gennaio, e vinse la medaglia di bronzo, sempre tra i pali stretti, ai Mondiali disputati a Vail e a Beaver Creek negli Stati Uniti, giungendo terza alle spalle dell'australiana Zali Steggall e della svedese Pernilla Wiberg; nello slalom gigante invece fu 30ª.

Il 6 gennaio 2000 a Maribor si aggiudicò la seconda e ultima gara nel massimo circuito internazionale, mentre il 3º posto ottenuto il 28 dicembre successivo a Semmering fu il suo ultimo podio. Ai XIX Giochi olimpici invernali di Salt Lake City 2002, sua ultima presenza olimpica, non concluse nuovamente lo slalom speciale.

Stagioni 2003-2009[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2002-2003 colse la sua ultima vittoria, nonché ultimo podio, in Coppa Europa (il 18 gennaio al Passo del Tonale) e partecipò ai Mondiali di Sankt Moritz, senza terminare la prova. Nemmeno in occasione della sua ultima rassegna iridata, Bormio 2005, riuscì a tagliare il traguardo dello slalom speciale.

La Bakke si ritirò dall'attività agonistica ai massimi livelli al termine della stagione 2005-2006; la sua ultima gara in Coppa del Mondo fu lo slalom speciale di Levi dell'11 marzo, chiuso al 16º posto. In seguito prese ancora parte ai Campionati norvegesi del 2009, classificandosi 6ª sempre in slalom speciale.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 21ª nel 2000
  • 10 podi (tutti in slalom speciale):
    • 2 vittorie
    • 4 secondi posti
    • 4 terzi posti

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
17 gennaio 1999 Sankt Anton am Arlberg Austria Austria SL
6 gennaio 2000 Maribor Slovenia Slovenia SL

Legenda:
SL = slalom speciale

Coppa Europa[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 8ª nel 1997
  • Vincitrice della classifica di slalom speciale nel 1997
  • 9 podi (tutti in slalom speciale):
    • 5 vittorie
    • 3 secondi posti
    • 1 terzo posto

Coppa Europa - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
21 gennaio 1996 Krompachy Plejsy Slovacchia Slovacchia SL
29 gennaio 1997 Rogla Slovenia Slovenia SL
18 febbraio 1997 Astún/Candanchú Spagna Spagna SL
28 febbraio 1999 Kiruna Svezia Svezia SL
18 gennaio 2003 Passo del Tonale Italia Italia SL

Legenda:
SL = slalom speciale

Nor-Am Cup[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 48ª nel 2004
  • 1 podio:
    • 1 secondo posto

Campionati norvegesi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Profilo FIS (dati parziali). URL consultato il 28 novembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]