Tim Hecker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tim Hecker
Nazionalità Canada Canada
Genere Musica elettronica
Ambient
Drone music
Periodo di attività 1996 – in attività
Studio 9
Sito web

Tim Hecker (Vancouver, 1974) è un produttore discografico, musicista di musica elettronica e artista sonoro canadese residente a Montreal.[1]

Iniziò a comporre musica modulando il rumore bianco dopo averlo registrato da fonti radio.[1] Pubblicò il suo album d'esordio, Haunt Me, Haunt Me, Do It Again nel 2001. Questo album venne seguito da altri titoli quali Radio Amor (2003), Harmony in Ultraviolet (2006) e Ravedeath, 1972 (2011), che ricevettero il consenso unanime della critica.[2] Tim Hecker ha partecipato ad alcuni festival quali Sonar, MUTEK (Victoriaville), Primavera Sound Festival (Victoriaville), Vancouver New Music Festival e Transmediale (Berlino).[1]

Ispirandosi alla musica degli Autechre e di Aphex Twin, pubblicò alcuni album di musica techno con il nome d'arte Jetone.[1]

Lavorando come produttore ha realizzato album per etichette quali Kranky, Alien8, Mille Plateaux, Room40, Force Inc., Staalplaat e Fat Cat.[2]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Solisti[modifica | modifica sorgente]

  • Haunt Me, Haunt Me Do It Again (2001)
  • Radio Amor (2003)
  • Mirages (2004)
  • Harmony in Ultraviolet (2006)
  • An Imaginary Country (2009)
  • Ravedeath, 1972 (2011)
  • Virgins (2013)

Collaborazioni[modifica | modifica sorgente]

con Aidan Baker (Nadja)[modifica | modifica sorgente]

  • Fantasma Parastasie (2008)

con Daniel Lopatin (Oneohtrix Point Never)[modifica | modifica sorgente]

  • Instrumental Tourist (2012)

EP e altro[modifica | modifica sorgente]

  • Trade Winds, White Noise (2002)
  • My Love Is Rotten To The Core (2002)
  • Radio Marti / Radio Havana (2004)
  • Mort Aux Vaches (2005)
  • Pareidolia (2006)
  • Norberg (2007)
  • Atlas (2007)
  • Apondalifa (2010)
  • Dropped Pianos (2011)

Jetone[modifica | modifica sorgente]

  • Autumnumonia (2000)
  • Ultramarin (2001)
  • Sundown (2006)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Tim Hecker - News, Tour, Concerti, Mp3, Bio, Foto, Video, Musica, Recensioni, Biglietti
  2. ^ a b http://sunblind.net/bio/bio.html

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]