Theodoor Galle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Theodoor Galle eseguito da Antoon van Dyck

Theodoor o Dirck Galle (Anversa, 16 luglio 1571 (battezzato) – Anversa, 18 dicembre 1633 (sepolto)) è stato un incisore, disegnatore, illustratore ed editore[1] fiammingo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Allegoria dell'America da Giovanni Stradano

Allievo del padre Philips Galle, completò la sua istruzione ed iniziò la sua attività a Roma[2], dove era giunto assieme al fratello Cornelis e dove realizzò incisioni da propri disegni di antiche statue, monete e gioielli[1]. Ritornato ad Anversa intorno al 1595, sposò Catharina Moerentorff, figlia di Jan Moretus, editore d'Anversa, e di Maertine Plantijn[2]. Nello stesso anno divenne membro della locale Corporazione di San Luca, e, nel 1609, decano [2]. Alla morte del padre, nel 1612, prese in mano la direzione della case editrice e della bottega di famiglia[1], una delle principali di Anversa, che fu fondata dal padre[3]. Molte delle illustrazioni di libri prodotte dalla casa editrice Galle venivano poi ristampate dagli editori Moretus e Plantijn[3].

Theodoor Galle si specializzò nella rappresentazione di soggetti storici e religiosi e nella realizzazione di stampe di devozione[2]. Riprodusse composizioni da Hans Bol, Joannes Stradanus e Peter Paul Rubens, ma fu principalmente un editore e mercante di stampe[1]. Assieme al fratello Cornelis e agli altri artisti della sua bottega, appartenne alla prima generazione di incisori che divennero noti solo per quest'attività[3].

Si formarono alla sua scuola Joannes Galle, Adriaen Millaert e Gillis van Schoor[2].

Ritratto di Manuel Chrysoloras

Opere[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 51953651 LCCN: no99065599