Tau Centauri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tau Centauri
mappa della costellazione del Centauromappa della costellazione del Centauro
Classificazione Stella di classe A V
Classe spettrale A2V
Distanza dal Sole 131 anni luce
Costellazione Centauro
Coordinate
(all'epoca J2000)
Ascensione retta 12h 37m 42,164s
Declinazione -48° 32′ 28,69″
Dati fisici
Raggio medio 2,65 R
Massa
2,44 M
Velocità di rotazione 249 km/s
Temperatura
superficiale
9200 K[1] (media)
Luminosità
Età stimata 330 milioni di anni[2]
Dati osservativi
Magnitudine app. +3,85
Magnitudine ass. +0,83
Parallasse 24,85 mas
Moto proprio AR: -186,26 mas/anno
Dec: -6,01 mas/anno
Velocità radiale 5,0 km/s
Nomenclature alternative
HR 4802, HD 109787, SAO 223560, HIP 61622.

Tau Centauri (τ Centauri / τ Cen) è una stella nella costellazione del Centauro di magnitudine apparente media +3,85 e distante 131 anni luce dal sistema solare[3].

Osservazione[modifica | modifica wikitesto]

Posta alla declinazione di -48° S, è una stella dell'emisfero australe e dunque la sua osservazione è privilegiata nell'emisfero sud, mentre nell'emisfero nord è visibile fino alla declinazione +42° N, ossia solamente dalle estreme regioni meridionali dell'Europa e del Nord America. Essendo di magnitudine +3,39, la si può osservare anche dai piccoli centri urbani senza difficoltà, sebbene un cielo non eccessivamente inquinato sia maggiormente indicato per la sua individuazione.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

Tau Centauri è una stella bianca di sequenza principale di classe spettrale A2V; di massa e raggio 2 volte e mezzo circa quelli del Sole, ha una luminosità 50 volte superiore a quella della nostra stella[4]. La sua temperatura superficiale è attorno ai 9200 K, e con un'età superiore ai 300 milioni di anni, ha già trascorso il 70% della sua esistenza nella sequenza principale[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Rotational velocities of A-type stars. IV. (Zorec+, 2012) Dati sul sito VizieR
  2. ^ Spitzer 24µm photometry of A dwarfs (Rieke+, 2005)
  3. ^ A Bayesian search for binaries in Hipparcos (Shaya+, 2011)
  4. ^ Fundamental parameters of stars (Allende Prieto+, 1999)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni