Sulla collina nera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sulla collina nera
Titolo originale On the Black Hill
Autore Bruce Chatwin
1ª ed. originale 1982
Genere romanzo
Lingua originale inglese

Sulla collina nera è un romanzo di Bruce Chatwin del 1982.

In quest'opera Chatwin abbandona la trattazione a lui consueta del tema del viaggio, tratteggiando una ambientazione più intimistica, lasciandosi andare alla rievocazione nostalgica di un'epoca e di una terra (l'Inghilterra e il Galles) attraverso un'operazione di regressione sotto certi aspetti simile a quella proustiana.

Il romanzo è stato premiato con il James Tait Black Memorial Prize del 1982.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il romanzo ha per protagonisti due fratelli gemelli, legati da un fortissimo rapporto di amore-odio, e narra delle loro vicende, che si collocano prevalentemente in una fattoria. Le loro vicissitudini, seppur influenzate dal corso della storia, non risentono che in misura minima dei grandi eventi che la caratterizzano. La dimensione delle loro esistenze, circoscritta alle mura domestiche, viene solo superficialmente scalfita dalla Prima guerra mondiale, e dall'arruolamento di uno dei fratelli. La loro separazione dal mondo non verrà da allora interrotta.

Il fluire della loro esistenza li vedrà, incontaminati, volgere lo sguardo al passato, dove ancora li attendono i loro sogni e le loro aspirazioni non realizzate. Questo tuttavia non è per loro motivo di rimpianti, quanto piuttosto un termine di paragone tra l'alternativa di un'esistenza turbolenta ed incerta, e la solidità della loro vita reale.

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura