Shigatse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Shigatse
città-distretto
(ZH) 日喀则, (BO) གཞིས་ཀ་རྩེ་
Shigatse – Veduta
Localizzazione
Stato Cina Cina
Provincia Tibet
Prefettura Xigazê
Territorio
Coordinate 29°16′N 88°53′E / 29.266667°N 88.883333°E29.266667; 88.883333 (Shigatse)Coordinate: 29°16′N 88°53′E / 29.266667°N 88.883333°E29.266667; 88.883333 (Shigatse)
Altitudine 3.836 m s.l.m.
Superficie 3 654,18 km²
Abitanti 92 000 (2008)
Densità 25,18 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 85700
Prefisso +86/892
Fuso orario UTC+8
Cartografia
Mappa di localizzazione: Cina
Shigatse
Shigatse – Mappa
Monastero di Tashilhunpo

Shigatse (traslitterata anche come: Gzhis-ka-rtse; gzhi-ka-rtse; Xigazê; in cinese: 日喀则 pronuncia: pinyin: Rìkāzé, Wade-Giles: Zhigatse [Zhi-ga-tse] e Xigatse), oltre a essere stata un'importante città del Tibet storico, oggi è la seconda città per popolazione (80.000 abitanti) della Regione Autonoma del Tibet ed è la capitale della provincia tibetana di Tsang.

La città sorge alla confluenza del Yarlung Tsangpo (Yar-lung Gtsang-po) (noto in occidente come Brahmaputra) e del Nyangchu (Nyang-chu). I maggiori edifici sono: il monastero di Tashilhunpo (sede del Panchen Lama) edificato nel 1447 e la fortezza, dzong distrutta negli anni cinquanta.

Nei pressi della città sorgono il monastero di Shalu -famoso per la descrizione datane da Alexandra David-Néel-, a 18 chilometri, e il monastero di Shakya, a 130 chilometri.

Nel 1628 i missionari gesuiti portoghesi João Cabral e Estêvão Cacella furono cordialmente accolti a Shigatse dal re dello Ü-Tsang e vi stabilirono una missione.[1]

Samdrubtse Dzong ricostruito

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) MacGregor, John. (1970). Tibet: A Chronicle of Exploration, pp. 44–45. Routledge & Kegan Paul, London, SBN 7100-6615-5

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Shigatse 2005. Le rovine del castello, Dzong, visto dal mercato cittadino.